192 CONDIVISIONI
19 Maggio 2021
19:32

Biglietto, app e mascherina: così si entra allo stadio per la finale di Coppa Italia

Al Mapei Stadium di Reggio Emilia, per la finale di Coppa Italia tra Juventus e Atalanta, sono arrivati nel primo pomeriggio i tifosi che hanno acquistato il biglietto seguendo le procedure sanitarie richieste: applicazione su smartphone, tampone o certificato di guarigione o di vaccinazione. Tutte le procedure d’entrata si sono svolte senza ritardi e nella massima collaborazione.
A cura di Alessio Pediglieri
192 CONDIVISIONI

Oramai manca pochissimo alla Finale di Coppa Italia che si tiene al Mapei Stadium di Reggio Emilia tra Juventus e Atalanta. Chi vincerà alzerà al cielo il trofeo nazionale edizione 2021 il primo dell'era Covid e lo farà davanti al pubblico che per la prima volta da quando è scoppiata la pandemia e sono stati vietati gli ingressi agli eventi sportivi, può tornare sugli spalti. Un momento storico, per il ritorno alla normalità che piano piano ma con costanza si sta concretizzando attraverso procedure delicate e precise nel rispetto delle normative e dei protocolli sanitari imposti dalle autorità.

Mancavano i tifosi al calcio e il calcio è mancato ai tifosi. Il palliativo della diretta televisiva non è servito a placare la sete di pallone, da vivo, la forma più bella e pura di seguire lo sport. E così, nel tardo pomeriggio, attorno al Mapei Stadium, teatro della finale di Coppa Italia 2021, si è creata una lunga fila di tifosi pronti a sedersi sulle tribune e tornare a tifare la propria squadra del cuore. File lunghissime ma ordinate, con distanze sociali rispettate, mascherina ben calata su naso e bocca e la pazienza di attendere il proprio turno.

Un conto da pagare assolutamente non salato per chi ha voluto riassaporare il gusto della partita dal vivo e la sfida tra Juve e Atalanta è già entrata nella storia del calcio italiano perché sarà ricordata come la prima, si spera, di molte. La capienza e il numero di tifosi son contingentati dalle regole che permetteranno di evitare assembramenti all'interno dell'impianto. Poco più di 4 mila anime ma sufficienti per ridare al calcio il suo lato migliore e ai giocatori il piacere di tornare a giocare con chi tiferà dal vivo.

Ma come entrano i tifosi allo stadio? La procedura è precisa e se si collabora anche veloce e senza intoppi. Chi vuole entrare si deve munire di telefonino per mostrare l'applicazione che serviva per registrarsi, il biglietto della partita, un documento valido e – ovviamente – la mascherina in volto. Lo staff di sicurezza verifica ad uno ad uno anche la temperatura corporea dei vari tifosi, verificano il settore dello stadio dove devono andare e forniscono le indicazioni necessarie per svolgere il tutto senza ansia. La partita inizierà alle 21.00 e per quell'ora tutte le procedure saranno abbondantemente completate, poi, al rientro, possibilità di evitare il coprifuoco delle 22, con l'ordinanza che permetterà di rincasare entro le 24.

192 CONDIVISIONI
Perché Inghilterra-Italia si gioca a porte chiuse e non è a Wembley: lo stadio della partita
Perché Inghilterra-Italia si gioca a porte chiuse e non è a Wembley: lo stadio della partita
Chi va in final four di Nations League dai gironi, cosa serve all'Italia per qualificarsi
Chi va in final four di Nations League dai gironi, cosa serve all'Italia per qualificarsi
Perché Italia-Argentina sarà la prima
Perché Italia-Argentina sarà la prima "Finalissima" ma sulla coppa ci sono i nomi di due vincitrici
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni