1.012 CONDIVISIONI
30 Giugno 2022
11:33

Beccata in fuga la banda del furto milionario a Verratti: nell’auto c’era nascosto un tesoro

La Policia Nacional ha arrestato sei persone e ha recuperato parte del bottino rubato a Verratti nella villa di Ronaldo a Ibiza.
A cura di Vito Lamorte
1.012 CONDIVISIONI

Iniziano a trapelare i primi dettagli e le prime ricostruzioni sul furto milionario che ha subito Marco Verratti a Ibiza, nella villa di proprietà dell'ex calciatore dell'Inter e della nazionale brasiliana Ronaldo. Il bottino tra gioielli, orologi e altri oggetti di valore si aggirava intorno ai tre milioni di euro, di cui 10.000 euro in contanti, ma la Policia Nacional si è mossa tempestivamente: le forze dell'ordine hanno arrestato mercoledì due dei rapinatori nel porto di Denia, ad Alicante, quando sono scesi dal traghetto a bordo dell'auto con cui avevano lasciato l'isola, mentre nella provincia di Malaga hanno fermato altre quattro persone dello stesso gruppo criminale.

Quando sono stati arrestati, i ladri avevano con sé gran parte del bottino e, secondo quanto riferito dal canale investigativo alla stampa spagnola, lo avevano nascosto in un doppio fondo allestito nell'auto che hanno usato per la loro fuga.

I ladri arrestati fanno parte di una banda, che vede al suo interno albanesi e spagnoli, dediti a svaligiare case e ville: avevano già precedenti simili in Spagna. I due detenuti sono un albanese e uno spagnolo e sono stati accusati dei reati di rapina e appartenenza ad un'organizzazione criminale.

Il colpo realizzato ai danni di Verratti e della moglie Jessica Aïdi è stato piuttosto audace, visto che i ladri sono entrati attraverso le finestre che si aprivano nella parte alta della villa di Ronaldo a Cala Jondal, nel comune di Sant Josep de sa Talaia. All'interno della tenuta c'era una festa in corso, al piano di sotto e nell'area del giardino, i ladri sono entrati e hanno fatti piazza pulita ma né Verratti, né i suoi ospiti e nemmeno i quattro membri del servizio di sicurezza privato della casa si sono resi conto di cosa stesse succedendo al piano di sopra. Dopo aver ripulito la parte alta della villa e i rapinatori sono andati via senza lasciare traccia.

Subito dopo hanno deciso di far sparire il bottino dall'isola e così i due si sono imbarcati con un'auto sul traghetto per Denia ma quando sono arrivati ​​al porto di La Marina, nella città di Alicante, li stavano aspettando gli agenti dell'UDEV Central della Policia Nacional. Dopo la perquisizione è arrivata la conferma che si trattava degli oggetti sottratti a Verratti.

Le indagini sono ancora aperte per cercare il resto dei membri della banda e scoprire se hanno scelto a caso la villa del calciatore tra le altre lussuose case per le vacanze sull'isola o se avevano preso già informazioni e sono andati a colpo sicuro.

1.012 CONDIVISIONI
Ora anche l'Europa si è accorta di Kvaratskhelia: entusiasmante in ogni giocata
Ora anche l'Europa si è accorta di Kvaratskhelia: entusiasmante in ogni giocata
Cosa succede se l'Italia arriva ultima nel girone di Nations League
Cosa succede se l'Italia arriva ultima nel girone di Nations League
Fuori con la Roma, subito a disposizione per l'Argentina: lo strano caso di Paulo Dybala
Fuori con la Roma, subito a disposizione per l'Argentina: lo strano caso di Paulo Dybala
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni