Nove partite giocate contro la Juventus, quattro gol segnati. Una rete in campionato, tre in Coppa Italia. È il bilancio in carriera di Mario Balotelli contro la "vecchia signora". Numeri che si perdono nella notte dei tempi e risalgono a quando l'attaccante del Brescia (ora 29enne) era ancora un talento pronto a esplodere, un diamante grezzo che non è mai riuscito a brillare del tutto. Come arriva all'incontro di oggi pomeriggio? Sono 5 le reti realizzate finora in campionato dalla punta, l'ultima risale al 5 gennaio scorso contro la Lazio.

Quando Balotelli faceva piangere la Juventus

Diego Lopez, neo allenatore dei lombardi, gli ha consegnato la fascia da capitano per responsabilizzarlo e ribadirgli quella fiducia che (forse) finora gli è mancata. Una mossa, quella del tecnico, per rispolverare un po' di quelle qualità da bomber necessarie alle "rondinelle" per tentare la scalata salvezza. Una mossa all'insegna del "ritorno al futuro" in virtù anche di quanto accaduto in passato.

Stagione 2008-2009, Serie A 32a giornata. Juventus-Inter finisce 1-1. Un giovanissimo Mario Balotelli – allora 19enne – mettere paura ai bianconeri siglando al 64° il gol del vantaggio (assist di Muntari). Rimedierà Grygera al 90° (colpo di testa su angolo battuto da Giovinco).

Stagione 2007-2008, Coppa Italia quarti di finale. A San Siro l'andata si conclude col risultato di 2-2 che è un assist per la qualificazione della Juventus. Alla doppietta di Julio Cruz (53° e 74°) replicano Del Piero (79°) e Boumsong (87°), Balotelli assiste al match dalla panchina ma si prenderà la scena proprio a Torino. Sua la doppietta che spingerà i nerazzurri verso la semifinale di Coppa Italia: apre le marcature al 10° su assist di Maniche, le chiude al 53° facendo gol di destro imbeccato da Stankovic. Il 3-2 (completato da Del Piero, Iaquinta e Julio Cruz) si perfeziona nel segno di Super Mario.

Stagione 2009-2010, Coppa Italia quarti di finale. Balotelli è ancora una volta decisivo. Al Meazza si gioca il 28 gennaio alle 20.45 e l'Inter s'impone per 2-1. È il brasiliano Diego ad aprire le marcature (10°, su passaggio di Fabio Grosso). Nella ripresa i nerazzurri pareggiano con Lucio (72°, servito da Sneijder) e poi prendono il sopravvento con Super Mario (89°, tap-in vincente).

All'andata blitz bianconero, Mario restò a bocca asciutta

Le ultime volte che Balotelli ha incontrato la Juventus le cose sono andate diversamente: solo sconfitte e nessuna rete (tanto in campionato quanto in Coppa Italia) nella stagione 2015/2016. Ko anche nella gara di andata della stagione attuale: 2-1 il risultato in favore dei bianconeri al Rigamonti (gol di Donnarumma, autorete di Chancellor e raddoppio di Pjanic).