Milan Badelj non è un calciatore abituato a segnare tanto, contro il Verona lo ha fatto, ha segnato un gol pesante, un gol che ha evitato al Genoa di perdere e il croato il 2-2 lo ha segnato al 94′. I rossoblu hanno infilato l'ennesimo risultato utile. Dopo la partita Badelj ha voluto dedicare il suo gol a un suo vecchio amico e l'ex compagno di squadra della Fiorentina Davide Astori:

Lui è sempre con me. Lo sento con me ogni giorno soprattutto in situazioni di grande emozione come questa, impossibile non pensare a lui.

Il Genoa con Ballardini ha perso solo una volta (in casa del Sassuolo) e oggi ha rischiato seriamente di incassare la seconda sconfitta da quando per la quarta volta il tecnico romagnolo è tornato sulla panchina dei rossoblu. Il Verona è passato due volte in vantaggio, ha mancato due volte con Lasagna il colpo del ko e in pieno recupero è stato agganciato da un gol di Badelj, che ha pareggiato proprio allo scadere del recupero. Un punto in più che fa allungare la serie utile e che soprattutto permette al Genoa di muovere la classifica.

Davide lo sente con me ogni giorno

Badelj dopo il match ha dedicato il gol segnato a Davide Astori. I due erano grandi amici, hanno giocato assieme con la Fiorentina e dopo la morte di Astori anche Badelj ha indossato, pure lui, la fascia di capitano, e per lui senz'altro sarà stata un'emozione indimenticabile. Al Verona ha fatto gol con un gran tiro dal limite dell'area di rigore che ha lasciato immobile Silvestri.

 Ci abbiamo messo tutto, nel momento di difficoltà abbiamo messo tutto il cuore. Sono orgogliosissimo per tutti i ragazzi. Abbiamo carattere, scendiamo in campo volendo mettere tutto in campo. Al momento del tiro non ho pensato a niente, era difficile da parare perché non la vedeva. Dedico il gol ad Astori, in giornate del genere è impossibile non pensarlo.