In Atalanta-Roma si è registrato anche un record, non assoluto ma comunque significativo per gli uomini di Gasperini che si confermano micidiali nel momento in cui decidono di imporsi in campo. Questa volta tocca a Mario Pasalic ritagliarsi il proprio momento di gloria davanti al proprio pubblico: il giocatore subentra al 59′ a Zapata con la partita ancora in parità. Impiega 19 secondi per trovare la via del gol che ribalta il risultato. Un primato di velocità se si pensa che era dal 2015 che in Serie A non si registrava un atto del genere. L'ultimo in ordine di tempo è stato di Levan Mchedlidze che nel marzo 2015 che per segnare con la maglia dell'Empoli contro il Sassuolo impiegò solamente 14 secondi.

Il cinque al compagno, un tocco e un gol: per Mario Pasalic contro la Roma, la gara iniziata in panchina e poi vissuta in campo a soli 30 minuti dalla fine, si è trasformata subito in un match da non poter mai più dimenticare. Perché ha impiegato diciannove secondi per trovare il gol e superare Pau Lopez, il portiere della Roma che nulla ha potuto, facendo esplodere la felicità del proprio pubblico sulle tribune del "Gewiss Stadium".

Una prodezza che ha anche un altro padre: Gasperini. Il tecnico dell'Atalanta ha infatti intuito la mossa giusta, al momento giusto, con l'uomo giusto. Un esercizio non da poco da parte di un allenatore che oramai si è consacrato nell'Olimpo dei migliori da almeno un paio di stagioni. E il tecnico degli orobici ha tolto il classico coniglio dal cilindro proprio contro quella società che in estate era stata ad un passo dall'invogliarlo a lasciare Bergamo per cimentarsi in Capitale. Poi, la voglia di affrontare la storica Champions League con l'Atalanta e lo spirito d'amore e affetto che oramai lo lega alla città e all'ambiente nerazzurro hanno prevalso su tutto.

Il podio dei gol più veloci

La prodezza di Pasalic è il terzo gol più veloce dall'entrata in campo di un giocatore. Il primo gol più veloce di sempre in Serie A è stato quello di Mchedlidze  nel 2015 in Empoli-Sassuolo arrivato dopo 13 secondi e 20 centesimi dal suo ingresso in campo. Il precedente record apparteneva al fiorentino Mjatovic, che nella stagione 2000/01 realizzò un gol dopo 14 secondi e 28 centesimi dal suo ingresso in campo in un Fiorentina-Bologna.