La Roma getta acqua sul fuoco circa il futuro in giallorosso di Paulo Fonseca. Il tecnico portoghese, secondo quanto riferito da Sky Sport, sarebbe stato confermato dalla dirigenza capitolina con una fiducia a tempo fino alla sfida di campionato, proprio contro lo Spezia. I liguri nel destino di Fonseca dopo la sconfitta negli ottavi di finale con tanto di polemiche per i due rossi a Mancini e Pau Lopez e soprattutto l'errore di effettuare 6 sostituzioni. Una serata nera per la Roma che ora vuole dimenticare l'uscita di scena dalla Coppa Italia e soprattutto il derby contro la Lazio, per rimettersi in carreggiata.

Su Fonseca però aleggia il fantasma di Massimiliano Allegri che sarebbe stato individuato dalla dirigenza giallorossa nel caso in cui il portoghese dovesse mostrare ancora una volta una Roma remissiva e rinunciataria. Proprio come quella vista contro i biancocelesti e in Coppa Italia. La gara contro lo Spezia in campionato, deciderà il destino di Fonseca e nel caso in cui le cose non dovessero andare bene, potrebbe vedere il ritorno di Allegri in Serie A dopo l'addio alla Juventus nell'estate del 2019.

Allegri come sostituto di Fonseca in caso di esonero

Il summit della dirigenza della Roma nella nerissima notte che ha portato i giallorossi all'eliminazione dalla Coppa Italia, ha visto il club capitolino riporre la fiducia nei confronti di Fonseca. Il tecnico portoghese è comunque in bilico e la partita di campionato, ancora contro lo Spezia, sarà decisiva per lui. Già, perché in caso di esonero, il nome scelto da Fridekin per il futuro è quello di Massimiliano Allegri. Già in passato c'erano stati contatti tra la dirigenza giallorossa e l'ex tecnico della Juventus protagonista di una lunga serie di vittorie di scudetti con i bianconeriu.

Una scelta importante per un tecnico che è corteggiato da mezza Europa. Infatti il Chelsea è da diverso tempo sulle sue tracce al pari di Tuchel. Entrambi sono in lizza per il ruolo di manager dei Blues in caso di esonero di Lampard. Allegri tornerebbe in Serie A dopo il divorzio dalla Juventus nel 2019 che ha poi visto i bianconeri scegliere Maurizio Sarri al suo posto. Un allenatore che non ha certo bisogno di presentazioni e che darebbe al club e alla squadra, sicuramente un volto nuovo, più competitivo in una fase della stagione decisiva con la Roma in una buona posizione in classifica.