4 Luglio 2022
21:45

Buona la prima per Pozzecco. L’Italia vince in Olanda nelle Qualificazioni ai Mondiali 2023

La Nazionale Azzurra vince in Olanda per — — e conquista 2 punti fondamentali per il prosieguo del percorso che porta ai Mondiali 2023.
A cura di Luca Mazzella
Twitter @Italbasket
Twitter @Italbasket

Buona la prima. La nuova Italbasket targata Gianmarco Pozzecco, all'esordio in panchina in una gara ufficiale sulla panchina azzurra (la scorsa settimana era arrivata la sconfitta in amichevole contro la Slovenia), vince con qualche patema la sfida contro l'Olanda, valida per il girone H di qualificazione ai Mondiali FIBA 2023, per 81-92, e chiude al primo posto in classifica la prima fase. Pur avendo già ottenuto il passaggio del turno in virtù dell'esclusione della Russia, era fondamentale vincere dato che nel secondo turno verranno "ereditati" i punti totalizzati sinora. A trascinare l'Italia ci ha pensato nel primo tempo un sontuoso Simone Fontecchio, con 17 punti, 5/7 dal campo e 4/4 ai liberi in due quarti e 22 a fine partita, ma nel secondo è tutta la squadra a consolidare il vantaggio accumulato respingendo ogni tentativo di coraggiosa rimonta dei padroni di casa, allenati dal coach del Napoli Basket Maurizio Buscaglia. In doppia cifra vanno anche Achille Polonara (15 punti), Gigi Datome, 11 punti al suo ritorno in Azzurro dopo 3 anni, 3 Marco Spissu (15 punti, 3 triple e un assist fantastico praticamente da terra), in una gara in cui Pozzecco sfrutta tutta la profondità del suo roster trovando minuti di qualità anche dalla second-unit, su tutti con Paul Biligha, straordinario in difesa e efficace in attacco (10 punti).

L'Italia vince in Olanda

L'Italia inizia con 8 punti tutti targati Simone Fontecchio, uno dei più attesi giocatori della partita e del nuovo corso, con 2 triple di cui una complicatissima a fil di sirena e un bel canestro seguendo a rimbalzo dopo un suo errore. Van Der Vuurst accorcia le distanze segnando tutti i 5 punti dei padroni di casa ma la squadra di Pozzecco in difesa è molto attiva è concentrata e recupera l’ennesima palla che conduce al contropiede del 10-5 di Tonut, che diventa 14-7 con il piazzato di Polonara a cui replica ancora Van Der Vuurst prima del rimbalzo offensivo di Marco Spissu, subito al centro della nuova Italia grazie al legame consolidato con coach Poz ai tempi della Dinamo Sassari. Come al centro degli Azzurri c’è Stefano Tonut, che con un bel canestro in acrobazia aumenta il vantaggio fino al 16-7. Sul 19-12, all’ennesima tripla poco contestata degli olandesi, Pozzecco chiama il primo time-out della sua gara facendo entrare in campo Datome (al ritorno in Azzurro dopo 3 anni), Petrucelli e Alessandro Pajola. L’italo-americano subisce sfondamento contro De Jong, mostrando da subito aggressività e sacrificio che hanno convinto lo staff tecnico a convocare la guardia di Brescia. In generale chi si alza dalla panchina, come il campione d’Italia con Milano Paul Biligha, è molto concentrato e porta tanta energia. E a inizio secondo quarto il vantaggio azzurro è di 8 punti sul 25-17.

A proposito di seconde linee, non è da trascurare l’impatto di Pippo Ricci, che segna la tripla del 28-17 e allunga ulteriormente il vantaggio italiano. Costruiamo un 8-0 in apertura di quarto grazie anche al 2/2 dalla lunetta di Datome, prima di veder segnare due triple di fila ai nostri avversari per il 23-30. Quando l’Olanda accorcia ulteriormente con la tripla di Franke del 27-33, è ancora Simone Fontecchio a prendersi la responsabilità di trascinare gli Azzurri, con un’altra tripla pesantissima. L’ex Trento però ne ha ancora per l’ennesimo tiro pesante ma a rimandare l’Olanda indietro ci pensa stavolta Marco Spissu, che rimette un margine in doppia cifra di vantaggio. La squadra di Buscaglia continua tripla dopo tripla a infiammare il pubblico (8/14 dopo un altro tiro pesante) ma la cosa positiva è che ad ogni sussulto dei nostri avversari gli Azzurri rispondono sempre con personalità, questa volta con Polonara per il 46-36. L’Olanda ci mette tanta volontà e in qualche modo continua a tenersi in gara accorciando continuamente sui tentativi di fuga della squadra del Poz. Se la mano degli olandesi è calda però, quella italiana è rovente e con la tripla di Polonara l’Italia chiude un secondo quarto da 32 punti segnati sul 54-43.

Twitter @Italbasket
Twitter @Italbasket

Il secondo tempo inizia con un bel canestro di Tessitori seguito da un jumper di Tonut per il nostro vantaggio 58-43. I primi due punti dell’Olanda arrivano in lunetta con quasi 4 minuti giocati nel terzo quarto, segno di una ritrovata intensità difensiva che permette agli Azzurri di gestire in serenità il vantaggio accumulato, che viene anzi ritoccato verso l’alto sul +16 con il fallo e canestro di Gigi Datome. Intanto, solo dopo 6 minuti i padroni di casa segnano il primo canestro dal campo del loro secondo tempo. Con un po’ di fortuna e spinti dal pubblico di casa gli olandesi con Franke si portano timidamente di nuovo sul -10. L'inerzia però in qualche modo è cambiata, e con la schiacciata del prodotto di Syracuse Jesse Edwards i padroni di casa si trovano addirittura sul -8 sul 67-59. É di nuovo Paul Biligha a tenere a debita distanza gli Azzurri, seguito a ruota dalla tripla di Marco Spissu. L'Olanda però è in totale fiducia, segna con De Jong la tripla del 64-72, e riapre una partita che sembrava chiusa. A rimettere tutti in riga ci pensa però Gigi Datome con un bel canestro dall'angolo per il 75-64.

Sull'ennesimo -8 olandese e con la palla quasi persa e i 24 prossimi a scadere sul cronometro, Marco Spissu trova un assist straordinario da terra per Biligha che ha il merito di galvanizzare definitivamente gli Azzurri, che da quel momento non si voltano più indietro e portano a casa la vittoria concedendosi un po' di accademia, con il passaggio tra le gambe in contropiede sempre del sardo per il compagno Polonara, e il tiro in controtempo di Simone Fontecchio per il +13. Che poi chiude definitivamente la gara con la tripla del +14 a 50 secondi dalla fine. Si chiude sul 91-82 per l'Italbasket, che vince il girone e si prepara agli Europei di settembre con il vento in poppa per questo passaggio del turno da prima classificata.

Il Sassuolo perde il derby e viene eliminato dalla Coppa Italia: il Modena vince 3-2
Il Sassuolo perde il derby e viene eliminato dalla Coppa Italia: il Modena vince 3-2
Elena Vallortigara è bronzo nel salto in alto: prima medaglia dell'Italia ai Mondiali di atletica
Elena Vallortigara è bronzo nel salto in alto: prima medaglia dell'Italia ai Mondiali di atletica
L'Italia è medaglia d'argento nella spada maschile a squadre ai Mondiali 2022: l'oro va alla Francia
L'Italia è medaglia d'argento nella spada maschile a squadre ai Mondiali 2022: l'oro va alla Francia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni