Il CEO di Tokyo 2020 Toshiro Muto ha rilanciato l'allarme attorno alle Olimpiadi già posticipate di un anno solare, sottolineando che ad oggi non vi sono ancora certezze sul loro svolgimento. In Giappone l'allerta sanitaria è ai massimi livelli e la garanzia che i Giochi si disputeranno senza alcun dubbio nell'estate 2021 non si può fornire. Il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha rilasciato una nuova dichiarazione in cui lo stato d'emergenza sanitaria sta imponendo al paese ulteriori restrizioni

Di conseguenza, Toshiro Muto  ha spiegato come nessuno al momento sia "in grado di dire se sarà possibile controllare la pandemia entro il prossimo luglio o meno. Non siamo certamente in grado di fornire oggi una risposta chiara" anche con i Giochi ufficialmente posticipati di 16 mesi.

Le polemiche al Governo sul tardivo intervento sanitario

Le Olimpiadi di Tokyo sono state rinviate il mese scorso con una nuova ripartenza prevista per il 23 luglio 2021 e seguita dalle Paralimpiadi previste per il 24 agosto 2021. Ma in Giappone impazza la polemica sulle procedure tardive per contenere il contagio: il Primo Ministro Abe è stato criticato per essere stato lento ad agire contro il coronavirus, proprio nel tentativo di cercare ad ogni costo di disputare i Giochi Olimpici per quest'estate.

Priorità alla salvaguardia della salute pubblica

Muto non ha ulteriori piani alternativi oltre a quello organizzato per l'estate 2021 che appare la soluzione migliore per preservare la salute pubblica e quella degli atleti coinvolti: "Piuttosto che pensare a piani alternativi, dovremmo fare tutto il nostro sforzo adesso per arginare l'emergenza. L'umanità dovrebbe riunire tutta la sua tecnologia e saggezza per lavorare sodo in modo che possano sviluppare trattamenti, medicine e vaccini utili a sconfiggere il contagio".

La polizza assicurativa per arginare la perdita economica

Attorno al rinvio delle Olimpiadi per l'estate 2021 ci sarebbe anche un altro problema, secondario rispetto ai morti e ai disagi che sta provocando il Covid-19 in questi giorni anche in Giappone, ma non da sottovalutare: non è ancora chiaro se sia scattata la polizza assicurativa per marginare in parte la perdita economica legata al rinvio del torneo: "Tokyo 2020 ha sottoscritto diverse polizze assicurative", ha affermato Muto "Ma non è ancora chiaro se il rinvio dei giochi si qualifichi come un evento coperto a livello economico. Ad oggi le Olimpiadi sono ancora sotto la direzione di Tokyo 2020 ma si è prospettato dal Cio anche un tour mondiale della fiamma olimpica. Non commento, è prematuro, vedremo cosa accadrà".