13 Giugno 2022
10:59

Tornano i WEmbrace Games, le mini-Paralimpiadi benefiche organizzate dall’associazione di Bebe Vio

Stasera allo Stadio dei Marmi di Roma, dopo due anni di stop per la pandemia, andrà in scena l’evento benefico organizzato dalla Onlus della campionessa paralimpica Bebe Vio, condotto dal Trio Medusa e Danilo da Fiumicino e a cui parteciperanno tanti vip. Ricavato finalizzato alla progettazione di protesi d’arto e ausili sportivi.
A cura di Enrico Scoccimarro

Questa sera a Roma lo sport torna sotto forma di festa e beneficenza. "WEmbrace Games", gli ex "Giochi Senza Barriere" sono attesi oggi alle 20.00 allo Stadio dei Marmi per la loro decima edizione, dopo due anni di stop a causa della pandemia. I giochi sono presentati dalla campionessa paralimpica di fioretto Bebe Vio e l’Associazione art4sport ONLUS, fondata dai suoi genitori nel 2009 e in questa edizione vedono come protagonisti il Trio Medusa insieme a Danilo Da Fiumicino, che tornano a condurre la serata e ad animare uno dei centri sportivi più iconici e affascinanti della Capitale.

L'iniziativa mira a far convergere, unire e rafforzare le voci che parlano di inclusione, abbracciando ed esaltando le diversità di tutti. Da qui il nome, composto dalle parole "WE Embrace", "Noi Abbracciamo". Il messaggio vuole comunicare il fatto che solo in questo modo si possa arrivare ad accettare sé stessi, superare i propri limiti e, di conseguenza, gli altri. Ed ecco che lo sport, con i suoi valori e la sua funzione sociale, diventa il miglior compagno nel percorso per sensibilizzare verso il tema della diversità intesa come valore aggiunto. Lo scopo della manifestazione benefica è infatti sempre stato legato alla promozione di uno spirito di integrazione tra individui con e senza disabilità all’interno della società, oltre che di promozione dello sport paralimpico.

La musica farà da assioma durante la serata, in quanto tema scelto per questa edizione come simbolo di unione, condivisione e voglia di divertirsi. Ma poi ci sarà anche la competizione: le squadre in campo saranno otto rappresentative di sette città italiane e una dell’Europa, tutte formate da donne, uomini, bambini, con e senza disabilità. In questo modo giovani e adulti si cimenteranno in divertenti giochi all'insegna dell'integrazione e dell'abbattimento delle barriere fisiche e psicologiche, affrontando tre emozionanti quanto sceniche sfide legate al mondo musicale, per cercare di aggiudicarsi il titolo di nuovi vincitori di WEmbrace Games.

Presenti inoltre tantissimi ospiti del mondo dello sport, della musica e dello spettacolo, pronti ad affrontarsi in tre divertenti quanto spettacolari sfide sportive a colpi di note: tra gli altri, ci saranno infatti Briga, Neri Marcorè, Tess Masazza, Gianmarco Tamberi, Sangiovanni e Rudy Zerbi. Immancabile infine Jovanotti, grande amico di Bebe Vio, che per l’occasione ha realizzato un medley speciale che accompagnerà la serata. Anche la stessa organizzatrice farà parte di una squadra come in tutte le precedenti edizioni: "Non vedo l’ora si accenda la sfida contro i giocatori delle altre squadre – dice entusiasta la campionessa – Sarà una serata per sensibilizzare al tema della diversità, che è un pregio e mai un difetto! E poi, certamente, sarà anche occasione per me e la mia squadra di rifarci, visto che su nove edizioni, ne abbiamo vinta solo una!".

"L’edizione di quest’anno segna sicuramente un traguardo importante per noi – dichiara invece  Teresa A. Grandis, Presidente dell’Associazione art4sport – Dopo due anni di stop per cause di forza maggiore, spegniamo dieci candeline e non possiamo che essere orgogliosi nel vedere quanta strada abbiamo fatto. Doverosi i ringraziamenti a tutti i nostri sostenitori, dalle istituzioni, ai nostri partner e ai tanti vip e volontari che, anno dopo anno, hanno scelto di affiancarci in questa nostra sfida. Senza di loro, difficilmente saremmo riusciti a lasciare Mogliano Veneto, dove nel 2010 abbiamo organizzato la prima edizione, e conferire ai WEmbrace Games una così grande visibilità e riconoscibilità".

Inoltre, tra le novità della manifestazione, ci sarà anche un angolo dedicato all’arte e, in particolare, al live painting. Sarà compito dell’artista Giampaolo Tomassetti quello di immortalare, con un dipinto, lo spirito WEmbrace durante la serata. Un quadro che sarà formato da più elementi che si uniranno in un vero e proprio inno celebrativo della diversità e che sarà poi messo all’asta per le attività sociali dell'associazione.

E in tutto questo spettacolo, la finalità rimane l'aspetto più nobile in assoluto: il ricavato a favore dello studio, progettazione e finanziamento di protesi d’arto, ausili sportivi e tutto ciò che serve ai piccoli atleti per praticare un’attività sportiva.

Elena Vallortigara è bronzo nel salto in alto: prima medaglia dell'Italia ai Mondiali di atletica
Elena Vallortigara è bronzo nel salto in alto: prima medaglia dell'Italia ai Mondiali di atletica
Tamberi dopo la delusione ai Mondiali non si pone limiti:
Tamberi dopo la delusione ai Mondiali non si pone limiti: "Se in queste condizioni sono quarto..."
Italia medaglia d'argento nella spada a squadre femminile ai Mondiali 2022: vince la Corea del Sud
Italia medaglia d'argento nella spada a squadre femminile ai Mondiali 2022: vince la Corea del Sud
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni