763 CONDIVISIONI
Olimpiadi Tokyo 2020
28 Luglio 2021
8:46

Simone Biles crolla e rinuncia a difendere il titolo olimpico nell’individuale: “La salute mentale”

Alle prese con problemi personali che non le danno pace, Simone Biles ha deciso di ritirarsi dal concorso individuale generale di domani di ginnastica alle Olimpiadi di Tokyo. L’annuncio arriva dalla Federazione americana, che spiega come la 24enne abbia preso la decisione “per concentrarsi sulla sua salute mentale”.
A cura di Paolo Fiorenza
763 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Olimpiadi Tokyo 2020

Nuovo colpo di scena dopo la confessione di ieri sui "tanti demoni" che agitano i pensieri di Simone Biles: la ginnasta statunitense, alle prese con problemi personali davvero difficili da fronteggiare, ha deciso di ritirarsi dal concorso individuale generale di domani alle Olimpiadi di Tokyo. La Biles non potrà dunque difendere la sua medaglia d'oro conquistata alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 5 anni fa. L'annuncio arriva dalla Federazione americana di ginnastica, che spiega come la 24enne abbia preso la decisione "per concentrarsi sulla sua salute mentale".

Ieri sembrava che la ginnasta dell'Ohio fosse abbastanza certa di riuscire a superare il momento difficile in tempo per partecipare al concorso all-around di giovedì, così da difendere una delle 4 medaglie d'oro conquistate a Tokyo, ed invece le pressioni che le stanno schiacciando i pensieri non le danno tregua. "Affronteremo la situazione giorno per giorno", aveva detto qualche ora fa: ma non c'è stato nulla da fare di fronte ad un nemico troppo grande per una ragazza di 24 anni, sia pure plurititolata ed abituata a competere ai massimi livelli. La Biles si prende un giro di pausa, poi deciderà nei prossimi giorni se partecipare ai concorsi singoli della prossima settimana. Lunedì 2 agosto è in programma il corpo libero, dove l'attende la nostra Vanessa Ferrari, che già l'ha superata nelle qualificazioni.

"Dopo un'ulteriore valutazione medica, Simone Biles si è ritirata dalla finale dell'all-around individuale ai Giochi Olimpici di Tokyo, per concentrarsi sulla sua salute mentale – spiega la nota della Federazione statunitense di ginnastica – Sosteniamo con tutto il cuore la decisione di Simone e applaudiamo il suo coraggio nel dare priorità al suo benessere. Il suo coraggio mostra, ancora una volta, perché è un modello per così tanti". Jade Carey, inizialmente non in gara perché era la terza americana, prenderà il posto di Simone Biles nella prova di domani.

763 CONDIVISIONI
467 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni