180 CONDIVISIONI
Olimpiadi Tokyo 2020
17 Luglio 2021
8:00

Sono 15 i casi di Covid-19 collegati alle Olimpiadi di Tokyo: la conferma del comitato organizzatore

A sei giorni dalla cerimonia d’inaugurazione dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020 è stato registrato il primo caso di Covid-19 nel Villaggio Olimpico. A riferirlo è stato il comitato organizzatore: non si tratta di un atleta ed è stato prontamente isolato in un albergo fuori dal comprensorio olimpico. Sono 15 le persone contagiate da Covid-19 collegate all’evento.
A cura di Vito Lamorte
180 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Olimpiadi Tokyo 2020

Inizio in salita per le Olimpiadi di Tokyo. Tutte le delegazioni stanno arrivando nella capitale del Giappone e stanno lavorando secondo le misure di contenimento del contagio predisposte dal governo locale e dal CIO ma nelle ultime ore è arrivata la notizia di una persona risultata positiva al Covid-19 all'interno del Villaggio olimpico. Prima era solo un'indiscrezione e poi è arrivata la conferma da parte del comitato organizzatore dei Giochi: si tratta di un funzionario straniero del quale, come riferisce Tokyo 2020, non verrà resa nota identità, nazionalità e stato di salute. Sono 15 le persone contagiate da Covid-19 collegate all'evento: sette lavoratori a contratto, sei impegnati in seno al Comitato olimpico locale Tokyo 2020 e due della categoria media.

In una conferenza stampa Masa Takaya, portavoce del comitato organizzatore dei Giochi, ha confermato la positività di un membro all'interno delle spedizioni: "C'è una persona all'interno del villaggio. È il primo caso registrato all'interno del villaggio ed è stato isolato all'arrivo. Al momento la persona è in quarantena in un albergo".

Come già anticipato, la persona è stata allontanata dal villaggio, dove ci sono già migliaia di atleti e operatori che rimarranno durante l'evento e Seiko Hashimoto, capo del comitato organizzatore delle Olimpiadi di Tokyo, ha affermato: "Stiamo facendo di tutto per prevenire il contagio da Covid. Abbiamo un piano per rispondere".

Questo è stato il grande tema che ha creato non pochi dibattiti in Giappone: una buona fetta di popolazione nipponica si è sempre dimostrata non favorevole a ospitare l'evento per evitare che i contagi salissero ma i membri dell'organizzazione locale e il CIO hanno fatto di tutto per evitare che ciò accadesse. Nei giorni scorsi è stato deciso che non ci sarà pubblico negli impianti sportivi nipponici. Intanto secondo i dati dell’agenzia di stampa ieri in Giappone sono stati accertati più di 3.400 casi di Covid-19, 1.271 dei quali nell’area di Tokyo, e per il terzo giorno consecutivo sono stati registrati più di mille casi in 24 ore.

180 CONDIVISIONI
466 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni