27 Giugno 2022
9:41

Maxi rissa nel baseball, giocatori e allenatori perdono la testa: 18′ di follia e violenza in campo

L’incontro di baseball tra i Los Angeles Angels e i Seattle Mariners è stato contraddistinto da un’incredibile rissa, che ha visto protagonista giocatori e allenatori. Situazione fuori controllo.
A cura di Marco Beltrami

Il mondo dello sport a stelle e strisce è stato sconvolto da quanto accaduto in occasione dell'incontro di baseball tra i Los Angeles Angels e i Seattle Mariners, andato in scena domenica nella cornice dello Stadium of Anaheim. La tensione per la gara purtroppo ha giocato un brutto scherzo ai protagonisti in campo, ed è scoppiata una vera e propria maxi-rissa. Una scena davvero orribile, con la situazione che è andata fuori controllo per diversi minuti. I giocatori e gli allenatori di entrambe le squadre hanno perso la testa, dimenticandosi di essere dei personaggi pubblici sotto lo sguardo di spettatori e tifosi.

La partita valida per la Major League Baseball, ovvero il massimo torneo americano, si è rivelata sin dall'inizio molto intensa. Le schermaglie tra i giocatori delle squadre hanno generato un clima difficile e pesante, fino poi all'episodio che ha fatto esplodere la follia collettiva. Jesse Winker di Seattle è stato colpito dal primo lancio del secondo inning dal giocatore degli Angels Andrew Wantz: la pallina è finita nella zona tra la coscia e il gluteo dell'atleta di casa che si è mostrato subito molto infastidito dall'accaduto. Già in precedenza un altro lancio di Wantz non era stato gradito dagli avversari, considerato a sua volta una reazione alla palla veloce di Erik Swanson vicino alla testa di Mike Trout.

Winker ovviamente stizzito, ha reagito ferocemente urlando frasi irripetibili verso la panchina avversaria che probabilmente gli aveva rivolto qualche parola di troppo. Gli arbitri hanno provato a trattenere il giocatore, ma nel frattempo la situazione è diventata ingestibile. Gli atleti di casa, sono scattati verso gli avversari e in campo è scoppiato l'inferno. Maxi-rissa con pugni, e colpi violenti, con  minuti interminabili. Alcuni dei protagonisti hanno provato a fare da pacieri anche usando la forza, ma tutto è stato inutile per ben quattro minuti. È successo davvero di tutto, anche perché dopo il groviglio umano, Winker ha fatto anche un gesto osceno in direzione dei tifosi avversari.

A fare il paio con quella situazione, ecco il folle comportamento del biancorosso Raisel Iglesias che in un raptus ha lanciato sul campo vuoto, dopo che la situazione sembrava parzialmente tornata alla normalità, un contenitore con all'interno alcune bevande e altri prodotti. Gli ufficiali di gara sono stati costretti ad espellere gli allenatori delle due squadre, Phil Nevin e Scott Servais, con 6 giocatori allontanati, 3 per squadra: Wantz, Iglesias  e Tepera per Seattle, Winker, Rodriguez e JP Crawford per i Mariners. In tutto sono stati 18 i minuti di follia a Los Angeles, per una delle scene più brutte della stagione sportiva internazionale.

Conte e Tuchel sfiorano la rissa in campo, devono separarli con la forza: colpa di un affronto
Conte e Tuchel sfiorano la rissa in campo, devono separarli con la forza: colpa di un affronto
L'allenatore fa un gesto folle e abbatte il giocatore avversario in fuga:
L'allenatore fa un gesto folle e abbatte il giocatore avversario in fuga: "È stato puro istinto"
Il derby finisce in una rissa selvaggia, giocatori a terra presi a calci:
Il derby finisce in una rissa selvaggia, giocatori a terra presi a calci: "Un campo di battaglia"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni