5.509 CONDIVISIONI
Olimpiadi Tokyo 2020
6 Agosto 2021
18:03

La rivincita di Tortu, stravolto e in lacrime all’arrivo: “Ho chiesto ‘ma abbiamo vinto’?'”

La staffetta italiana della 4×100 ha vinto la medaglia d’oro a Tokyo, e lo ha fatto con un finale straordinario. Filippo Tortu è stato l’uomo decisivo. Quando ha iniziato i suoi 100 metri l’Italia non era al comando, ma Tortu con un rush finale strepitoso è stato capace di superare la Gran Bretagna, beffata per un centesimo. Tortu in lacrime dopo la gara ha detto: “Ho chiesto a Lorenzo se era vero, se davvero avevamo vinto. Questa è l’emozione più bella che si possa immaginare”.
A cura di Alessio Morra
5.509 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Olimpiadi Tokyo 2020

Marcell Jacobs l'oro l'aveva già vinto, in una impressionante finale dei 100 metri piani disputata domenica scorsa, con la staffetta ha fatto il bis: due ori in pochi giorni, un'impresa che non capita tanto spesso. Jacobs ha fatto il suo, ha dato un enorme contributo come Filippo Tortu, che era stato ingiustamente criticato dopo l'eliminazione nelle semifinali dei 100. L'atleta lombardo con un finale straordinario è riuscito a superare l'atleta britannico e lo ha beffato per un solo centesimo.

Tortu è stato determinante. Quando ha iniziato a correre l'Italia non era al comando, nei suoi 100 metri il risultato è cambiato, con l'Italia che per un soffio, per appena un centesimo ha preceduto i britannici che hanno di che rammaricarsi. Il campione italiano quando ha tagliato il traguardo era tanto stravolto quanto incredulo. Medaglia d'oro alle Olimpiadi. Chi fa sport la sogna per una vita intera e quando arriva è ovviamente bellissimo. Tortu, nell'intervista con la Rai, ha innanzitutto voluto esaltare il gruppo e ha detto che bisogna parlare della squadra più che del singolo: "Difficile parlare di me, bisogna parlare di noi, perché la staffetta si corre in quattro, e sono tante le persone con cui dobbiamo dividere questa gioia".

"Noi davanti agli inglesi? It's coming Rome di nuovo"

Poi ha rivissuto la gara, ha detto una cosa importante quando ha dichiarato che era molto tranquillo quando ha corso i suoi 100 metri e quando ha tagliato il traguardo ha avuto bisogno di una conferma per capire che l'oro era dell'Italia. Emozioni enormi per il ventitreenne che tra le lacrime ha festeggiato il successo e poi è tornato a piangere di gioia durante l'intervista: "Quando sono partito ho visto che lui era al fianco, mi sono detto di poter correre il più tranquillo possibile, ero più lucido mentre correvo che quando ho tagliato il traguardo. Ho chiesto a Lorenzo se era vero, se avevamo vinto noi. Abbiamo fatto anche un tempo stratosferico e abbiamo vinto di un centesimo, è pazzesco. L'emozione più bella che si possa immaginare. Pensavo che le lacrime sono finite, ma non è così. Piangerò domani tantissimo quando sentiremo l'inno. Non potevo credere che potesse essere vero".

Infine Tortu ha rifilato una stoccata agli inglesi, e ricordando anche gli Europei di calcio, ha dichiarato: "Noi davanti agli inglesi? Non è il loro anno, It's coming Rome di nuovo". 

5.509 CONDIVISIONI
466 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni