12 Gennaio 2022
15:40

Memo Remigi ricorda la moglie a un anno dalla morte: “Vorrei vivere con lei questo momento felice”

L’artista ricorda la moglie Lucia, morta il 12 gennaio 2021, dedicandole La Notte dell’Addio a Oggi è un altro giorno e commuovendosi: “Era la sua canzone preferita”.
A cura di Andrea Parrella

Memo Remigi trattiene a fatica la commozione a Oggi è un altro giorno, a un anno esatto di distanza dalla morte della moglie, Lucia, scomparsa il 12 gennaio del 2021. Il cantante, che da quasi un anno è una presenza fissa del programma di Serena Bortone, ha voluto omaggiare la moglie con la canzone che più li teneva legati. "Stamattina c'è stata una funzione religiosa proprio nella nostra chiesa e vorrei fare una dedica a Lucia con la sua canzone preferita", ha detto Remigi, aggiungendo: "Esattamente un anno fa lei se n'è andata e vorrei farle questo omaggio". 

Il ricordo di Memo Remigi

Remigi non ha potuto fare a meno di ricordare il dolore di quel momento, ma ha anche aggiunto che quella sofferenza è stata succeduta dal periodo di inaspettata gioia che vive da quando ha trovato questa sua dimensione televisiva: "Le tenevo la mano, è stato un momento indimenticabile e molto doloroso. Ma dopo sono successe cose talmente belle, che mi sarebbe piaciuto lei potesse godere di questo mio momento felice". 

Memo Remigi racconta come è nata La notte dell'addio

Dell'effetto rigenerante di Oggi è un altro giorno e di come la sua presenza fissa nel programma sia legata a doppio filo alla scomparsa della moglie e al suo ricordo, Memo Remigi aveva parlato anche in una recente intervista a Fanpage.it, spiegando anche come fosse nata La Notte dell'Addio, considerata il suo capolavoro: "Mia moglie Lucia morì il 12 gennaio dello scorso anno. A pochi giorni di distanza mi proposero un'intervista per il programma e inizialmente non me la sentivo, ma il mio agente provò a convincermi, dicendo che mi avrebbe fatto bene, che non avrei dovuto chiudermi. Non ci sono andato per parlare di mia moglie, questo lo giuro, chiesi di poter fare l'intervista in modo non convenzionale, al pianoforte. Nacque così un'intervista legata alle mie canzoni, gli aneddoti della mia vita. Mi fu chiesta La notte dell'addio, scritta da Alberto Testa dopo aver perso la moglie e chiaramente ho rivisto quella stessa sofferenza. La puntata andò particolarmente bene e lei mi chiese di rimanere tutta la settimana. Poi è stata molto più di una settimana, mi hanno rinnovato di mese in mese fino alla chiusura".

Memo Remigi a Serena Bortone:
Memo Remigi a Serena Bortone: "Grazie perché mi hai dato la voglia di ricominciare a vivere"
Memo Remigi:
Memo Remigi: "La Tv mi ha ridato la vita, a 83 anni nessuno deve rompermi le scatole"
Ballando con le stelle, Memo Remigi si esibirà ma la sua quarantena doveva durare una settimana
Ballando con le stelle, Memo Remigi si esibirà ma la sua quarantena doveva durare una settimana
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni