33 CONDIVISIONI

Discovery, Laura Carafoli: “Con Fazio ci apriamo alla tv generalista, Barbara d’Urso? Mi piacerebbe”

“Fazio è mainstream, ci confrontiamo con un pubblico diverso. C’è un enorme entusiasmo”, spiega la responsabile dei contenuti e delle produzioni locali di Discovery Warner. Intanto si guarda già al futuro: “D’Urso? L’ho sempre seguita, ha fatto la storia della tv”, ammette. “Temptation Island sa tenere incollato il pubblico”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Giulia Turco
33 CONDIVISIONI
Immagine

Discovery è pronta a lanciarsi nella sfida della tv generalista. Sin dalle origini la rete ha proposto notoriamente contenuti settoriali, indirizzati ad un target ben preciso di telespettatori, ma ora è pronta al grande salto. L’acquisizione nel gruppo di Fabio Fazio e del suo programma Che Tempo Che Fa sembra essere solo la prima di una lunga serie di manovre che porteranno il gruppo ad installarsi nel panorama dell’intrattenimento generalista nostrano.

L’entrata nel gruppo di Fazio e la sfida della generalista

Non abbiamo mai fatto un programma in diretta per quattro ore, ma il nostro pubblico è pronto ad essere sorpreso”, racconta Laura Carafoli, responsabile dei contenuti e delle produzioni locali di Discovery Warner. “È una sorta di coronamento del percorso che abbiamo attraversato. Il programma di Fazio ha all’interno l’autenticità”, prosegue. “Accanto alle interviste c’è il tavolo, con personaggi che raccontano la realtà, distorcendola con l’ironia, un’anima leggera che ci mancava. C’è un entusiasmo incredibile per il suo arrivo”.

L’arrivo di Che Tempo Che Fa su NOVE contribuirà ad allargare il pubblico di riferimento del canale che, finora, è stato piuttosto targettizzato. “C’è un enorme interesse, la voglia di confrontarsi con un pubblico diverso. Che Tempo Che Fa è un arcipelago Fazio è mainstream e arriveremo a tutti, assicura Carafoli. “Oggi è fondamentale essere contemporanei, ci apriamo al mondo della tv generalista”. 

Le idee per il futuro da Barbara d’Urso a Temptation Island

È solo l’inizio, si direbbe. Nel futuro di Discovery Italia ci sono in serbo numerose idee, ancora poche concrete. Si parte con la prossima stagione, ma non si esclude di arricchire il palinsesto con nuovi volti e personalità, a partire da Barbara d’Urso, sulla quale Carafoli ammette che il gruppo ha già fatto più di un pensiero. “D’Urso è un personaggio larger than life, spiritosa, molto curiosa, un personaggio su cui si possono dire tante cose: è una donna che ha fatto la storia della televisione. L’ho sempre seguita”, confessa la responsabile. “Questa stagione è andata, non abbiamo un’idea, ma mi piacerebbe un domani averci a che fare, è più giovane di chiunque”. 

A quanto pare il gruppo avrebbe messo gli occhi anche su Temptation Island, il format di Banijay i cui diritti sono stati acquistati da Fascino di Maria de Filippi. “Una telenovela a cielo aperto con un elemento di scrittura che ha la capacità di tenere incollato il pubblico, l’ha definita con entusiasmo Carafoli. “Crea l’evento”. Saper stare al passo con i tempi e con l’evolversi delle generazioni è fondamentale. “Abbiamo il pubblico più giovane della televisione italiana, un pubblico curioso, che esplora, e non è solo sulla tv lineare, ma passa per i social. Gli va data attenzione, un po’ come nei rapporti d’amore, va riconquistato quotidianamente: devi saperlo ascoltare, sorprendere, provocare”.

33 CONDIVISIONI
Da Barbara Palombelli a Myrta Merlino: se la Tv generalista cambia per sfuggire alle sabbie mobili
Da Barbara Palombelli a Myrta Merlino: se la Tv generalista cambia per sfuggire alle sabbie mobili
Laura Carafoli di Discovery: "Fazio la nostra star. Abbiamo proposto a De Filippi un canale tutto suo"
Laura Carafoli di Discovery: "Fazio la nostra star. Abbiamo proposto a De Filippi un canale tutto suo"
Barbara D’Urso: “Non è tempo di andare in pensione, potrei tornare in tv”
Barbara D’Urso: “Non è tempo di andare in pensione, potrei tornare in tv”
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views