14 Ottobre 2022
14:39

La mail di Angelina Jolie a Brad Pitt uscita sui social: “L’alcol ha danneggiato la nostra famiglia”

Nella lettera, scritta a gennaio 2021, Jolie spiega le motivazioni che l’hanno spinta alla decisione di vendere la sua parte dell’azienda vinicola Chateau Miraval all’oligarca russo Yuri Shefler, senza il consenso dell’ex marito, spingendo Pitt a farle causa.
A cura di Giulia Turco

Nella tormentata battaglia legale tra Angelina Jolie e Brad Pitt, spunta una lettera inviata via e-mail dall’attrice all’ex marito. Il contenuto, che fa parte della documentazione depositata in tribunale, è stato divulgato su TikTok tramite il profilo @magshrts1. Nella lettera, scritta a gennaio 2021, Jolie spiega le motivazioni che l’hanno spinta alla decisione di vendere la sua parte dell’azienda vinicola Chateau Miraval all’oligarca russo Yuri Shefler, senza il consenso dell’ex marito, spingendo Pitt a farle causa.

Angelina Jolie spiega perché ha voluto vendere Miraval

Chateau Miraval “è il luogo in cui abbiamo accolto i nostri gemelli e in cui ci siamo sposati, davanti alla targa in memoria di mia madre”, spiega l’attrice nella lettera poi trapelata sui social. “Un luogo che ha mantenuto la promessa di ciò che poteva essere e dove pensavo che sarei invecchiata. Farò tesoro di ciò che ha rappresentato fino a dieci anni fa”, spiega in preda alla commissione. “Ma è anche il luogo che ha segnato l’inizio della fine della nostra famiglia e un’attività incentrata sull’alcol, aggiunge con riferimento alla dipendenza di Brad Pitt, che sarebbe degenerata in episodi violenti in famiglia. “Avevo sperato che in qualche modo potesse essere un modo per essere uniti, in cui trovare luce e pace. Ora vedo che tu mi abbia voluta tenere fuori e, probabilmente, sarai anche contento di ricevere questa e-mail”.

La dipendenza dall'alcol di Pitt alla base della crisi

Secondo l’attrice, i “comportamenti sconsiderati” dell’ex marito, il denaro sperperato e una serie di decisioni non condivise, l’avrebbero portata alla conclusione che i loro progetti sull’azienda vinicola erano ormai inconciliabili. “Sono rimasta scossa dalle recenti immagini che sono state rilasciate pur di vendere l’alcol”, continua nella lettera.Lo trovo irresponsabile, qualcosa che non vorrei che i bambini vendessero. Mi ha ricordato i tempi dolorosi. Per questo Jolie non si sarebbe più sentita di essere coinvolta in un progetto basato sul vino, quando “l’alcolismo ha danneggiato la nostra famiglia così profondamente”. Ecco perché avrebbe preferito vendere ad un acquirente l’intera attività, oppure cedere la sua quota sulla proprietà, allontanandosi così “da questo capitolo duro e doloroso delle nostre vite”.

L'episodio delle presunte violenze in aereo nel 2016

A tal proposito, Angelina Jolie ha tirato in ballo l’ormai noto incidente che avvenne su un volo privato nel 2016, quando Pitt si sarebbe lanciato contro suo figlio, colpendolo in faccia e versando vino rosso e birra su di lei e sui ragazzi. “Per me è davvero doloroso arrivare a questo punto. Voglio augurarti il meglio con l’azienda e spero sinceramente che i bambini si sentano diversamente un giorno a riguardo e che vengano a trovarti lì quando saranno più grandi. Ma per me Miraval è morto a settembre 2016 e tutto ciò che ho visto nei mesi successivi lo ha tristemente confermato”.

Angelina Jolie e Brad Pitt, segnali di ripresa: reunion a Roma per il compleanno di Vivienne e Knox
Angelina Jolie e Brad Pitt, segnali di ripresa: reunion a Roma per il compleanno di Vivienne e Knox
Angelina Jolie avvia una causa anonima contro l'Fbi sul perché Brad Pitt non fu arrestato
Angelina Jolie avvia una causa anonima contro l'Fbi sul perché Brad Pitt non fu arrestato
Angelina Jolie accusa l'ex marito Brad Pitt :
Angelina Jolie accusa l'ex marito Brad Pitt : "Mi ha picchiata e insultata"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni