6.314 CONDIVISIONI
Il processo di Johnny Depp contro Amber Heard
13 Aprile 2022
13:07

“Johnny Depp penetrò Amber Heard con una bottiglia di liquore”, parlano gli avvocati dell’attrice

Johnny Depp avrebbe penetrato la sua ex moglie Amber Heard con una bottiglia di liquore dopo averla tenuta in ostaggio per tre giorni quando erano in Australia nel marzo del 2015, lo hanno affermato gli avvocati dell’attrice durante il processo per diffamazione che sta avendo luogo in Virginia.
A cura di Eleonora D'Amore
6.314 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Il processo di Johnny Depp contro Amber Heard

Johnny Depp avrebbe penetrato la sua ex moglie Amber Heard con una bottiglia di liquore dopo averla tenuta in ostaggio per tre giorni quando erano in Australia nel marzo del 2015, lo hanno affermato gli avvocati dell'attrice durante il processo per diffamazione che sta avendo luogo in Virginia.

"Un marito ossessionato", dipendente da alcol e droghe

L'avvocato della Heard, Elaine Bredehoft, ha spiegato bene tutta la dinamica che avrebbe portato alla violenza sessuale: "L'ha bloccata contro il bar, le ha scagliato addosso una serie di bottiglie. Poi l'ha trascinata sul pavimento dove c'erano ancora le bottiglie rotte e l'ha presa a pugni. L'ha presa a calci e le ha detto che l'avrebbe uccisa, lui la odia". I presenti in aula hanno potuto notare come Depp, ascoltando queste parole, scuotesse la testa per negare totalmente quanto riportato.

Gli avvocati di Heard sono andati dritti contro il divo di Hollywood, accusandolo di "abusi verbali, emotivi, fisici e sessuali" che sarebbero stati innescati da un "continuo abuso di droghe e alcol". Bredehoft lo ha descritto come un "ex marito ossessionato" deciso a distruggere l'attrice di Aquaman e ha sostenuto che il "carismatico e affascinante" Depp si sarebbe trasformato spesso in un mostro quando beveva o si drogava. A un certo punto, la corte ha anche ascoltato una registrazione in cui l'attore piangente ammetteva a sua moglie: "Pensavo di poter mettere via il mostro per sempre".

La gelosia di Depp e "l'ossessione per Elon Musk"

Altro tema scottante alla sbarra: la gelosia di Johnny Depp. L'attore avrebbe anche accusato ciclicamente Amber Heard di "andare a letto con tutti i suoi co-protagonisti" ed era anche "ossessionato" dal magnate della tecnologia Elon Musk, con il quale successivamente lei ebbe una relazione. Il boss di Tesla e SpaceX figura nella lista dei possibili testimoni della Heard, insieme all'attore James Franco, Paul Bettany ed Ellin Barkin.

Amber Heard quando ufficializzò la relazione con Elon Musk su IG
Amber Heard quando ufficializzò la relazione con Elon Musk su IG

La sorella di Johnny Depp: "Amber Heard gli disse che era vecchio e grasso"

A testimoniare anche la sorella ed ex manager di Johnny Depp, Christi Dembrowski, che ha dichiarato di aver visto e sentito più volte Amber Heard insultare suo fratello: in una particolare occasione Depp avrebbe raccontato alla ex moglie di un incontro di lavoro che al tempo ebbe con Dior, la casa di moda di lusso francese, e "la sua reazione fu di pura incredulità, tant'è che gli chiese perché Dior avrebbe mai voluto fare affari con lui". Il ricordo si è spinto poi fino alle offese al limite del bodyshaming: "Rimarcò che erano affari che avevano a che fare con lo stile e lui non ne aveva, per lei era solo vecchio e grasso".

Depp picchiato e vessato da piccolo, l'attore si commuove in aula

Christi Dembrowski ha aggiunto che era solita prenotare sempre una stanza a parte per Depp negli hotel quando viaggiava con la Heard proprio per consentirgli di sfuggire alle accese discussioni, un'attenzione mai avuta prima, soprattutto durante i 14 anni di relazione con Vanessa Paradis, la madre dei suoi due figli.

La donna ha anche esplorato un ambito molto privato delle loro vite, quello familiare, nel quale sarebbero avvenute le violenze sul fratello ad opera della loro madre Betty Sue Palmer:

La mamma urlava, gli strillava contro, lo picchiava, lo insultava, quel genere di cose. Papà non ha mai reagito quando la mamma lo colpiva o gli urlava contro. Lei trattava me e i miei fratelli e sorelle nello stesso modo con cui trattava papà: urlava, ci picchiava, lanciava cose, ci insultava. Ognuno di noi aveva il proprio set di nomignoli. alcuni dei quali non vorremmo davvero ripeterli. Il mio nome era Violet perché Violet era la madre di mio padre e mia madre la odiava. Ne aveva alcuni anche per Johnny, il suo preferito era ‘mono-occhio’ e lo chiamava così perché quando era giovane i dottori pensavano che avesse un occhio pigro e gli avevano messo una benda sull’occhio buono per rafforzare l’altro.

Johnny Depp si è commosso in aula quando ha ripercorso parte della sua infelice infanzia. In seguito, ha continuato a sostenere che le versioni sugli abusi e le violenze sono false, ragionate con cura per rovinare la sua carriera e rafforzare quella dell'attrice. Se il divo nelle prossime settimane dovesse perdere questo processo, la sua carriera potrebbe davvero dirsi finita.

6.314 CONDIVISIONI
Amber Heard parla dopo la sentenza:
Amber Heard parla dopo la sentenza: "Capisco che Depp sia amato ma chi mi odia me lo dica in faccia"
Amber Heard sul video Tik Tok di Depp:
Amber Heard sul video Tik Tok di Depp: "Mentre lui va avanti, i diritti delle donne vanno indietro"
Johnny Depp sbarca su TikTok dopo il processo, così ripaga il sostegno contro Amber Heard
Johnny Depp sbarca su TikTok dopo il processo, così ripaga il sostegno contro Amber Heard
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni