41 CONDIVISIONI

Anche Virginia Raffaele coinvolta nelle truffe Facebook, finta intervista dell’attrice da Fazio

Quello di Virginia Raffaele è solo l’ennesimo nome del mondo dello spettacolo che finisce per essere incolpevole testimonial di una piattaforma di investimenti che raggira gli utenti online tramite finti articoli che circolano su Facebook e altre piattaforme social.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Andrea Parrella
41 CONDIVISIONI
Immagine

C'è anche il nome – e il volto – di Virginia Raffaele tra quelli scelti involontariamente a supporto dei finti articoli in circolazione sul web negli ultimi mesi che partecipano al meccanismo di truffa legato ai volti noti del mondo dello spettacolo e della televisione italiana. L'attrice, tra le più popolari a livello nazionale, si è trovata protagonista della sponsorizzazione di una piattaforme di investimenti attraverso finti articoli di giornale che parlano di interviste televisive mai avvenute.

In questa circostanza, lo schema è quello classico del finto articolo della testata Repubblica che inventa di sana pianta un'intervista a Che Tempo Che Fa, co-protagonista Fabio Fazio. "La banca d'Italia cita in giudizio Virginia Raffaele per le sue dichiarazioni in diretta televisiva", dice il titolo altisonante, mentre all'interno si riporta un dialogo mai avvenuto in cui Virginia Raffaele dà consigli finanziari sponsorizzando una piattaforma di investimenti e Fabio Fazio che le chiede: "Quindi vuoi dire che chiunque può fare un sacco di soldi come te? È qualcosa di incredibile…”. A supporto dell'articolo le immagini di un'intervista di Fazio a Raffaele in un'edizione degli anni scorsi di Che Tempo Che Fa, come si può notare dal logo di Rai3 della trasmissione, che da quest'anno va in onda sul NOVE.

Alcune affermazioni false contenute nell'articolo.
Alcune affermazioni false contenute nell'articolo.

Come funziona la truffa Facebook con i volti noti della Tv

Come abbiamo ampiamente spiegato nelle scorse settimane, articoli come quello relativo a Virginia Raffaele rientrano in un sistema tuffaldino internazionale che, attraverso delle campagne di sponsorizzazione su Facebook (e in parte minore su Instagram e Twitter) arrivano agli utenti grazie all'esca di false notizie, distribuite con toni allarmisti, che sfruttano proprio i volti di alcuni personaggi assai noti del mondo dello spettacolo. In Italia accade con Alessia Macuzzi, il già citato Fabio Fazio, Luciana Littizzetto, Elisabetta Canalis, Alessandro Cattelan, Francesca Fagnani, Chiara Ferragni. In altri paesi vengono "sfruttati" volti altrettanto noti al livello locale.

Una vittima racconta la truffa subita a Fanpage.it

Il racconto di quello che accade successivamente ve lo abbiamo raccontato attraversol'intervista anonima che una vittima della truffa ha rilasciato a Fanpage.it alcune settimane fa. Iscrivendosi a queste piattaforme si iniziano a ricevere decine di telefonate che stimolano a un investimento relativamente sostenibile, di circa 200 euro, per entrare in un sistema in grado di generare immediati guadagni, ovviamente fittizi, che non solo è impossibile prelevare (non esistono), ma ai quali seguono spesso ulteriori richieste di danaro, canche quando le incolpevoli vittime si rendono conto dell'inganno e provano a denunciarlo.

41 CONDIVISIONI
Beatrice Venezi ringrazia Virginia Raffaele per la sua imitazione: "È una forma di consacrazione"
Beatrice Venezi ringrazia Virginia Raffaele per la sua imitazione: "È una forma di consacrazione"
Virginia Raffaele: "Destra o sinistra in Rai poco importa, io faccio il mio show. Non imiterò Ferragni"
Virginia Raffaele: "Destra o sinistra in Rai poco importa, io faccio il mio show. Non imiterò Ferragni"
Tale e quale show, critiche all'imitatrice di Belen Rodriguez: "Era meglio Virginia Raffaele"
Tale e quale show, critiche all'imitatrice di Belen Rodriguez: "Era meglio Virginia Raffaele"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views