25 Febbraio 2022
17:32

Fabio Fognini: “Ritirarmi? A volte ci penso. Ora non vorrei che i miei figli giocassero a tennis”

Ospite per la prima volta di Verissimo insieme alla moglie Flavia Pennetta, Fabio Fognini racconta la gioia della sua recente vittoria al Rio Open, la famiglia e i progetti per il futuro.
A cura di Elisabetta Murina

Reduce dalla sua vittoria nella finale del Rio Open in coppia con Simone Bolelli, Fabio Fognini è ospite per la prima volta di Verissimo insieme alla moglie Flavia Pennetta, altro grande nome del tennis italiano. Il neo campione si racconta a Silvia Toffanin, dalla gioia della vittoria arrivata dopo una delicata operazione alla caviglia, ai progetti per il futuro e alla famiglia.

La vittoria al Rio Open

Dopo aver perso la semifinale nel singolo contro lo spagnolo Alacarz, Fabio Fognini è riuscito comunque a conquistare un importante traguardo, il primo posto nel doppio in coppia con Simone Bolelli. Una vittoria difficile, che gli è costata dolore e sacrificio, e che ora vuole festeggiare:

Ci voleva questa vittoria. Ho passato due anni a prendere belle bastonate. Questa settimana però è stata molto positiva, voglio essere felice dopo quello che ho passato e voglio godermela. Adesso vediamo se riusciamo a toglierci altri sassolini dalle scarpe. 

Prima del Rio Open, il tennista ha dovuto sottoporsi a una delicata operazione alla caviglia, che rischiava di compromettere la riuscita della gara, oltre che la continuazione della sua carriera:

Ricordo che il dottore mi disse che potevo scegliere se tornare a casa con la sedia a rotelle o con le stampelle. Sono uscito dall’ospedale con le seconde ma quei due mesi sono stati durissimi: una notte non riuscivo neanche a piangere dal dolore che avevo”.

Fabio Fognini e Simone Bolelli
Fabio Fognini e Simone Bolelli

I progetti per il futuro e il pensiero del ritiro

Archiviato il trionfo a Rio de Janeiro con grande soddisfazione, Fognini vuole prendersi del tempo per riposarsi e per stare con la moglie Flavia Pennetta e i figli: "Non ho tornei in programma. Purtroppo, ho avuto un piccolo problema al polpaccio che non mi permetterà di giocare la Coppa Davis la prossima settimana. Ora mi riposerò e starò con la mia famiglia”. E a Silvia Toffanin che gli chiede se vorrebbe che i figli, Federico, Farah e Flaminia (nata a novembre), seguissero le sue orme nel mondo del tennis, lui risponde che vuole lasciarli liberi di scegliere, ma preferirebbe tenerli lontano, almeno per ora: "Mi auguro che facciano quello che vogliano e che pratichino sport, ma in questo momento non vorrei giocassero a tennis perché so quello che ho sofferto e conosco le rinunce che ho dovuto fare. È una vita stupenda ma molto dura".

Fabio Fognini e Flavia Pennetta
Fabio Fognini e Flavia Pennetta

Fognini, 33 anni compiuti, ha una lunga carriera alle spalle, fatta di successi e anche di momenti no, in cui il nervosismo ha preso il sopravvento. Eppure, lui è rimasto sempre se stesso e questo, racconta alla padrona di casa di Verissimo, è un aspetto di cui sarà sempre orgoglioso: "Quando mi ritirerò, una delle poche cose di cui andrò fiero sarà quella di essere sempre stato me stesso. Non sono mai cambiato”. E a proposito del ritirarsi della scene, l'azzurro ammette che ogni tanto il pensiero lo sfiora. "A volte ci penso. Arrivato a questo punto dovrei divertirmi perché non devo dimostrare più niente a nessuno. Ma fare bene il mio lavoro significa vincere e quando perdo mi arrabbio”.

Fabio Fognini e Flavia Pennetta genitori per la terza volta:
Fabio Fognini e Flavia Pennetta genitori per la terza volta: "È nata Flaminia"
Alessia Marcuzzi:
Alessia Marcuzzi: "Penso sempre ai miei figli"
Richard Gere:
Richard Gere: "Non ci sarà un remake di Pretty Woman, ora penso solo ai miei figli"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni