1.093 CONDIVISIONI
Festival di Sanremo 2022
6 Febbraio 2022
3:20

L’abbraccio tra Gianni Morandi e Massimo Ranieri: “Ce lo avessero detto non ci avremmo creduto”

L’incontro tra Morandi e Ranieri in sala stampa a pochi minuti dalla fine del Festival. L’artista napoletano ammette: “La prima sera sono stato vinto dall’emozione”.
A cura di Andrea Parrella
1.093 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Festival di Sanremo 2022

I due veterani che si incontrano e si abbracciano. "Se ce l'avessero detto non ci avremmo creduto", dice Gianni Morandi a Massimo Ranieri parlando dell'incredibile risultato di entrambi. Il cantante di Monghidoro si è classificato terzo, mentre Ranieri ha vinto il premio della critica. Risultati impensabili alla luce di un cast composito e variegato, che confermano la caratura di due giganti della musica, rappresentanti insieme a Iva Zanicchi della quota over di questa edizione.

Ranieri ammette: "Sono stato vinto dall'emozione"

Un incontro fugace in sala stampa e un breve dialogo, quello tra i due amici ed ex rivali della canzone, avvenuto a pochi minuti dalla chiusura del Festival di Sanremo. Ma anche l'occasione per uno scambio di considerazioni e un bilancio di questi giorni. Morandi elogia Ranieri, che in realtà torna alle prime due esibizioni riconoscendo la defaillance vocale dovuta all'emozione: "Sono stato vinto dall'emozione la prima sera". Gianni Morandi ribatte chiedendogli se non si sia trattato di un problema tecnico agli auricolari e Ranieri ammette le proprie responsabilità: "Non sentivo bene l'orchestra, ma la colpa è stata mia". 

Morandi: "Io favorito da Jovanotti? Forse sì"

Quindi Gianni Morandi ha avuto occasione di commentare l'incredibile successo del suo Sanremo concedendosi alle domande dei giornalisti in conferenza stampa: "Secondo me questo è un bellissimo podio, ci sono tre generazioni differenti, sono felicissimo di essere stato in loro compagnia. Non lo avrei mai immaginato. Il momento più bello è stato il duetto con Jovanotti, il più duro il primo giorno, quando non sapevo come avrebbero preso la mia canzone. Ricorderò questa settimana come una canzone che parte, piano piano, prende il volo e poi diventa della gente, non è più nostra". Alla domanda sulle polemiche del sabato mattina relative alla presenza di Jovanotti che lo avrebbe favorito, Morandi ha risposto candidamente:

"Credo che una mano me l'abbia data già scrivendo la canzone. Stavamo andando già bene il giovedì, ma è chiaro che la performance di ieri sera ha aiutato. Chiaramente quando arriva Jovanotti ti carica e ti entusiasma e fa saltare il teatro. Scrivendo la canzone mi ha aiutato e protetto".

1.093 CONDIVISIONI
569 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni