1.004 CONDIVISIONI
Festival di Sanremo 2022
5 Febbraio 2022
14:59

Effetto Jovanotti sulla vittoria di Morandi, scoppia la polemica e Amadeus perde la pazienza

La doppia presenza sul palco di Jovanotti e il trionfo di Morandi fanno scoppiare un’inaspettata polemica. Amadeus respinge ogni violazione del regolamento: “Si vuole cercare il pelo nell’uovo dopo il 60% di share”.
A cura di Andrea Parrella
1.004 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Festival di Sanremo 2022

La quarta serata di Sanremo 2022 è stata accolta da un tripudio di pubblico. La vittoria di Gianni Morandi nella serata cover è di quella cose che che dà gioia, l'idea di rimettersi in gioco dieci anni dopo averlo condotto per due edizioni, a 77 anni, è un messaggio subliminale alla nazione con "l'aprire tutte le porte e fare entrare il sole" recitato dalla sua canzone in gara.

Il trionfo della serata è stato però seguito da un'accesa polemica in conferenza stampa, che ha distolto Amadeus dalla sua proverbiale e serafica calma. La presenza di Jovanotti sul palco, ospite di Morandi nella cover e di Amadeus con un intervento sul palco, è della polemica il detonatore. Il cantante di Cortona, autore della canzone portata in gara da Gianni Morandi, ha fatto un'incursione imprevista a Sanremo nella giornata di ieri. Non era stato annunciato tra gli ospiti della serata cover e alla fine, non era stato annunciato come super ospite. Oltre a cantare il medley con Morandi (che includeva anche una sua canzone), Jovanotti è tornato sul palco durante la serata come ospite di Amadeus, a lui legato da uno storico rapporto di amicizia.

Da qui le polemiche in sala stampa, con i giornalisti che hanno chiesto ad Amadeus dell'opportunità di piegare un regolamento in ragione di un momento artistico che il conduttore ha descritto come irrinunciabile e funzionale all'efficacia televisiva.

Sorge tuttavia il dubbio che il doppio passaggio sul palco di Jovanotti, non proprio un personaggio qualsiasi in Italia, abbia avuto in un certo senso un effetto dopante sulla gara di ieri. Un'incongruenza che è stata fatta notare nella conferenza stampa del sabato, passata dagli entusiasmi per gli ascolti record storici al malumore di Amadeus e del direttore di rete Stefano Coletta. Si contesta, nello specifico, di avere sostanzialmente avallato una presenza che ha favorito la vittoria di Morandi, oltre all'aver tollerato l'annuncio di un ospite a poche ore dalla serata, sebbene fosse ampiamente scaduto il termine per i cantanti in gara da presentare per la serata cover.

Rivendicando il grande risultato di pubblico conseguito ieri sera, Amadeus ha reagito dispiaciuto alle domande, ricordando l'amicizia con Jovanotti e sottolineando che il cantante non ha percepito alcun compenso per la partecipazione di ieri a Sanremo:

Ognuno è libero di fare quello che vuole, anche interpretare un proprio brano. Non viola nessun regolamento. Vogliamo trovare il pelo nell'uovo, io ti rispetto e non sono d'accordo (rispondendo ad un giornalista ndr.) Sono veramente dispiaciuto, stiamo facendo le pulci alla presenza di Jovanotti, io sono una persona estremamente corretta, e sinceramente io mi prendo tutte le responsabilità, anche quando ho fatto il 42%, ma perdonatemi ho fatto il 60% e me la voglio proprio godere.

E Coletta, il direttore di rete che ha sostenuto di non credere che la doppia presenza di Jovanotti abbia favorito Morandi, ha risposto: "Questa maniacalità all'affaire strategico rispetto a Sanremo, davanti ad un dato come quello di ieri […] la maniacalità nel trovare il difetto per una serata che è stata straordinaria. Non lo dico come direttore artistico di Rai1, ma perché faccio televisione da trent'anni".

Va comunque sottolineato che la vittoria schiacciante di Morandi potrebbe essere tema di discussione anche dopo la finale di Sanremo, visto che imponendosi nella serata cover Morandi ha superato Elisa in classifica generale, dove ora è secondo. Se stasera Morandi dovesse fare il colpaccio e vincere tutta Italia esulterebbe, compreso chi scrive, ma essere buoni è diverso da essere giusti ed è indiscutibile che il regolamento sia stato plasmato per ragioni artistiche. Una scelta rispettabile, che però non si salva dal merito di dare a questo Sanremo 2022 eccezionale per tante ragioni, la sola tipologia di polemica che mancava davvero per l'evoluzione finale.

1.004 CONDIVISIONI
572 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni