Festival di Sanremo 2022
2 Febbraio 2022
20:30

Virale, il testo e il significato della canzone di Matteo Romano a Sanremo 2022

Dopo essersi qualificato al terzo posto di Sanremo Giovani, Matteo Romano si presenta al Festival con “Virale”.
A cura di Vincenzo Nasto
Matteo Romano Sanremo 2022, foto di Comunicato Stampa
Matteo Romano Sanremo 2022, foto di Comunicato Stampa
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Festival di Sanremo 2022

Ha più volte ripetuto nelle interviste rilasciate a Fanpage.it, che il suo sogno sarebbe stato quello di arrivare al Festival di Sanremo: un obiettivo dapprima lontano, ma conquistato poi con estrema rapidità, a poco meno di un anno dall'esordio discografico: Matteo Romano è riuscito a esaudire il suo sogno. Il cantante, resosi famoso anche grazie alla viralità di "Concedimi", ha conquistato il terzo posto a Sanremo Giovani, l'ultimo disponibile per una chiamata tra i Big della competizione che si terrà dal 1° al 5 febbraio. Se con "Testa e Croce" è riuscito a convincere la giuria, dovrà dimostrare con "Virale" la sua attitudine e quanto questo posto tra i 26 concorrenti sia stato meritato. Tra i più giovani è sicuramente una delle voci più adatte al palcoscenico, anche grazie alla produzione del guru del pop Dario Faini e la presenza autoriale di Alessandro La Cava.

Il testo di Virale

Scale
solo per salire se vale
cosa ridi se mi fa male
Curare ferite col sale
Pare pare
su quello che ti piace
Giuro un po' lo odio mi spiace
Pregherò di farti tornare
Ho il cuore parcheggiato su strade piene, case vuote
Basta è la tua risposta
Anche se poi tutto parla di te
Che te ne fai dei basta come risposta
E cadiamo giù
Perdo la testa
Se non saliamo più
Tu mi dici no
No no no no
Di notte non ritornerò
Frasi scritte per metà, se vere non lo so
Anche tra i grattacieli volerò
E lasciati andare
Che il cuore ti cade giù
E l'amore riappare
Va in tendenza e risale
Diventa virale
Vale
Solo se ti va di rischiare
E no che non ti voglio cambiare
Scordiamo paure come con le chiavi e il cellulare
Basta quanto ti costa
Tanto ormai tutto qui parla di te
Che te ne fai dei basta come risposta
Se cadiamo giù
Che cosa resta
Non lo ricordi più
Tu mi dici no
No no no no
Di notte non ritornerò
Frasi scritte per metà, se vere non lo so
Anche tra i grattacieli volerò
E lasciati andare
Che il cuore ti cade giù
E l'amore riappare
Va in tendenza e risale
Diventa virale
Oggi non mi va di uscire, come capitava anche a te
Troppi giochi di parole
Come mine pronte a esplodere dentro di me
Tu mi dici
No no no no
Di notte non ritornerò
Frasi scritte per metà, se vere non lo so
Anche tra i grattacieli volerò
E lasciati andare
Che il cuore ti cade giù
E l'amore riappare
Va in tendenza e risale
Diventa virale
Va in tendenza e risale
Diventa virale

Il significato di Virale

Negli ultimi 20 mesi, il nome di Matteo Romano si è pian piano conquistato uno spazio nella scena pop indie italiana, ripercorrendo le orme della musica leggera italiana, comunque influenzata dal pop contemporaneo internazionale come i fratelli Finneas e Billie Eilish. 19 anni per il cantante cuneese che dopo il successo di "Concedimi", "Casa di Specchi" e "Testa e Croce", si presenta con una ballad pop alla 72° edizione del Festival di Sanremo, prodotta per lui da Dario Faini e Alessandro La Cava: "Virale". Un'atmosfera diversa, più leggera rispetta ai brani precedenti, in cui l'esercizio di presentazione al pubblico mainstream gli viene facilitato anche dal tema del brano, il racconto di un equilibrio emotivo mai raggiunto, in cui la connessione verbale tra "risale" e "virale", cerca di ricreare una nota funky per rendere più catchy il ritornello. Potrebbe essere il Festival della presentazione per Romano, che avrà tempo e modo di conquistare il pubblico pop italiano, anche grazie a una voce tra le più sensibili del panorama nazionale.

569 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni