Un uomo ubriaco e sotto l’effetto di stupefacenti "ha cercato di fare sesso con un mucchio di foglie" nel parcheggio di un albergo della catena Premier Inn. Come riporta il Manchester Evening News, Michael Golsorkhi è stato visto "spingere" nudo, con i “pantaloni attorno alle caviglie”, davanti al pub Beefeater a Stockport, con famiglie e bambini presenti. Il 26enne si è poi rivestito, prima di scappare e nascondersi tra i cespugli dopo essere stato affrontato dallo staff dell'hotel. Ne è uscito solo dopo 10 minuti a seguito delle dell’arrivo sul posto della polizia. La Corte di Stockport lo ha condannato a 8 settimane.

I fatti sono avvenuti lo scorso 16 settembre. Golsorkhi ha ammesso di aver fatto uso di alcol, cannabis e cocaina prima dell’incidente. “Pensa alla tua vita. Assicurati di uscirne e cercare aiuto. Sfortunatamente per te, sei stato tu a volerti trovare in questa posizione” ha detto il magistrato Edward Tasker al momento della sentenza .In una dichiarazione letta in tribunale un dipendente dell’albergo ha spiegato di aver visto  “un maschio bianco con i pantaloni abbassati… potevamo vedere il suo sedere. Sembrava come se stesse facendo sesso. A un certo punto gli ho gridato: ‘Che cosa stai facendo, sporco bastardo’, così è balzato in piedi, si è tirato su i pantaloni e si è nascosto tra i cespugli”.

Neville Warburton, avvocato dell’imputato, ha dichiarato: "Il personale dell'albergo ha chiesto se stava bene, ma era in uno stato terribile. Non ricorda quel che è stato raccontato. Non mi sorprende se consideriamo che aveva assunto droghe che vanno dalla cocaina alla cannabis, oltre all'alcool. Quando è stato interrogato, si è detto mortificato per quello che è successo. Questo è lo stato degli eventi, non può spiegare il suo comportamento. Ne è completamente imbarazzato. Tutto ciò non dovrebbe essere portato davanti ad un tribunale”.