È stata trovata morta a una settimana dalla sua scomparsa Holly Capron, di Exeter, nel Devon, in Inghilterra. Modella e mamma di un bimbo di 2 anni, della 28enne si erano perse le perse le tracce lo scorso 25 novembre. Il giorno prima aveva fatto una telefonata ad alcuni amici in cui si diceva sconvolta. Poi, il nulla fino a domenica 1 dicembre, quando il suo corpo senza vita è stato rinvenuto sulla spiaggia di St Mary's nella zona di Brixham. Sconvolti i suoi conoscenti. Holly lavorava nel mondo della moda da quando aveva 19 anni ed ultimamente era impiegata anche in un resort della zona. "Era piena di energia, sorrideva sempre, anche nei momenti più difficili della sua vita. Amava la musica e più di ogni altra cosa il suo bambino", ha detto al Daily Mail la sua amica Sophie Bowlas.

Cosa sia successo ad Holly è ancora avvolto nel mistero. Già in passato la ragazza, che pare avesse alcuni problemi di natura mentale, si era allontanata dalla sua abitazione, ma per periodi mai superiori a due o tre giorni. "Non avremmo mai pensato che non sarebbe più tornata, soprattutto ora che ci avviciniamo al Natale. Solo due settimane fa parlavamo su Facebook e progettavamo un nuovo servizio fotografico", ha continuato Sophie, mentre un altro conoscente, Cherish Metters, ha sottolineato come la ragazza "da tempo combattesse contro i suoi demoni, al punto da creare dei gruppi di supporto sui social network per aiutare altri che fossero nelle sue condizioni". Intanto, continuano le indagini sul decesso della modella, che al momento non viene trattato dagli inquirenti come sospettoso ma si attendono i risultati delle analisi condotte dal medico legale per fare maggiore chiarezza sulla vicenda.