Una bambina di 9 mesi è morta soffocata nella carrozzina dove riposava: a ucciderla è stato un grosso gatto che dopo aver sentito l'odore del latte si è accucciato su di lei schiacciandola. Quando la mamma è andata a controllare la bimba, ha visto il loro gatto scappare via dalla culla e si è accorta che la figlia non respirava più: in preda al panico ha chiamato subito i soccorsi ma quando è arrivata l’ambulanza i medici non hanno potuto fare altro che constatarne la morte per asfissia. È accaduto in Ucraina, nella regione di Vinnytsia, come spiega il Daily Mail: il gatto di famiglia si è sdraiato proprio sopra alla faccia della piccola Alexandra che non è riuscita più a respirare ed è morta soffocata. “C’era odore di latte e la culletta era calda. Il gatto è entrato lì dentro per riscaldarsi. Quando sono arrivata la bimba aveva le braccia aperte. Sembrava calma, ma non respirava più. L’ambulanza è arrivata rapidamente e per 40 minuti abbiamo cercato di rianimarla”, ha raccontato ai media Halyna Zakharchuk, la dottoressa che per prima ha prestato soccorso alla bambina.

“La madre ha visto il gatto sdraiato sulla bambina – hanno raccontato gli inquirenti -. Dormiva sulla sua testa. Il corpo della piccola è ora nelle mani dei medici legali per l’autopsia. Dagli esami preliminari sembra che la bimba sia morta per asfissia. Non c’erano altre lesioni sul suo corpo. Si è trattato di un tragico incidente e non pensiamo di prendere alcuna misura contro la madre. Questa famiglia è già devastata dalla perdita della sua unica figlia”.