Stava passeggiando tranquillamente sul marciapiede davanti a un ristorante con l'amica di sempre quando su di loro è piombata a tutta velocità una Lamborghini Huracan che l'ha falciata uccidendola. Così la vita di una quindicenne è stata tragicamente spezzata nelle scorse ore ad Adelaide, nel sud dell'Australia. La vittima è la quindicenne Sophia Naismith,  deceduta sabato sera davanti agli occhi della sua migliore amica, anche lei quindicenne, Jordyn Callea, rimasta ferita nell'impatto e ora ricoverata in ospedale. Le due stavano camminando lungo il marciapiede davanti a un ristorante cinese quando sono state colpite in pieno dalla costosa auto sportiva guidata da un uomo di 37 anni, Alex Campbell, che poi ha finito la sua corsa contro la vetrina del locale.  Secondo la ricostruzione dell'accaduto, l'uomo ha improvvisamente sbandato finendo con l'auto sul passaggio pedonale senza lasciare scampo all'adolescente.

Secondo la polizia l'auto sarebbe stata impegnata in una sorta gara su strada quando è avvenuta la tragedia. A incastrarlo un video di sorveglianza girato pochi minuti prima della tragedia in cui si vede la vettura sfrecciare a velocità sostenuta in strada affiancata da un'altra auto sportiva. Per questo l'automobilista è stato accusato di aver causato la morte per guida pericolosa e lesioni da guida pericolosa. L'uomo con la Lamborghini aveva partecipato a un evento automobilistico presso un centro commerciale della zona e stava rientrando con sua moglie come passeggero. A sua carico anche diversi video pubblicati sui social in cui si filmava alla guida dell'auto a tutta velocità attraverso la periferia della città australiana.