Ha litigato con la moglie a causa dei cani di famiglia e per i cuccioli la diatriba è finita in tragedia. Jerald L. Jeske, 51enne di Park Ridge, stava litigando con sua moglie in macchina. Durante la lite, il 51enne ha colpito la donna e poi l'ha seguita in casa. Arrivato nell'appartamento di famiglia, l'uomo ha proseguito la lite accusando la coniuge di amare i suoi cani più di lui e ha minacciato di buttarli dal balcone.

Mentre i vicini, allarmati dalle urla, chiamavano il 911 per allertare le forze dell'ordine e raccontare della lite, l'uomo ha continuato a inveire contro la moglie 55enne e in seguito ha preso i due cagnolini di famiglia, due chihuahua, e li ha buttati dal balcone.

Uno dei due chihuahua – quello più vecchio, di 17 anni – è morto sul colpo, mentre il secondo è riuscito a salvarsi scappando via. La vicenda è avvenuta a Chicago, nel quartiere di West Town, e sui fatti sta indagando la polizia. Al momento il chihuahua sopravvissuto risulta ancora scomparso. L'uomo risulta indagato e accusato di crudeltà aggravata verso gli animali ed attualmente è sotto custodia della polizia.