Interno del Museo nazionale "Luigi Porini" all'Eur, Roma (Facebook).

Il Museo nazionale preistorico etnografico "Luigi Pigorini" si trova nel quartiere Eur di Roma ed è uno dei luoghi più originali dove trascorrere del tempo con la famiglia e i bambini alla scoperta delle mastodontiche creature che un tempo abitavano il nostro Pianeta, seguendo un percorso che dalla Preistoria, e quindi dalle origini dell'umanità, arriva fino alle collezioni etnografiche, permettendo ai visitatori di fare un vero e proprio viaggio indietro nel tempo. Dal 2016 fa parte del Museo delle Civiltà, in cui sono confluiti il Museo Nazionale d'Arte Orientale Giuseppe Tucci, il Museo Nazionale di Arti e Tradizioni Popolari, il Museo Nazionale dell'Alto Medioevo. Ecco, di seguito tutte le informazioni necessarie a visitare questo luogo, non molto conosciuto sia da cittadini che da turisti ma tra i più interessanti della Città Eterna: come raggiungerlo, prezzo del biglietto, orari di apertura, le collezioni ospitate.

Come arrivare al Museo "Luigi Pigorini"

Il Museo "Luigi Pigorini" dell'Eur si trova in piazza Guglielmo Marconi 14 a Roma. Arrivare con i mezzi pubblici è molto facile: basta prendere la linea B (Blu) della metropolitana e scendere alla fermata Eur Fermi prima di percorrere qualche metro a piedi, oppure una delle linee degli autobus a scelta tra 30 Express, 671, 703, 714, 717, 764, 765, 780, 791. Se, invece, preferite spostarvi con l'auto privata, potete farla sostare in uno dei parcheggi a pagamento che ci sono in zona, come Parcheggi Marconi (viale Guglielmo Marconi 18).

Orari di apertura e prezzi dei biglietti

È possibile visitare il Museo all'Eur tutti i giorni dal martedì alla domenica dalle ore 08:00 alle 19:00. La biglietteria resta aperta fino a 30 minuti prima della chiusura del sito. È chiuso tutti i lunedì. Il biglietto intero costa 6 euro, il ridotto 3 euro, riservato ai visitatori di età compresa tra i 18 e i 25 anni d'età. Ogni prima domenica del mese l'ingresso è gratuito per tutti: il museo infatti aderisce all'iniziativa #domenicalmuseo lanciata dal Ministero dei Beni culturali, che permette di visitare liberamente i musei civici italiani. Entrano sempre gratis, invece, gli under 18, le guide turistiche, gli studenti universitari di Architettura, Conservazioni dei Beni Culturali, Scienze della formazione, Lettere o Materie letterarie (indirizzo archeologico o storico-artistico), Accademia di belle arti e i giornalisti. Per ulteriori informazioni potete chiamare il numero di telefono 06.54952237 o consultare il sito internet dedicato.

È, infine, possibile acquistare al prezzo di 10 euro il ticket cumulativo che permette l'accesso al Museo delle Civiltà, circuito di cui fanno parte il Museo Nazionale Preistorico Etnografico "Luigi Pigorini", il Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari, il Museo Nazionale dell'Alto Medioevo, situati nella parte monumentale del quartiere EUR e il Museo Nazionale d'Arte Orientale "Giuseppe Tucci", ancora nella sua storica sede di Palazzo Brancaccio. Il biglietto è disponibile al Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari in piazza G. Marconi 8, Roma.

Cosa fare al Museo Pigorini dell'Eur

Il Museo è ordinato in due grandi settori espositivi permanenti dedicati all'Etnografia, a sua volta suddiviso in tre sezioni (Africa, Oceania e Americhe) e alla Preistoria, collocati rispettivamente al primo e al secondo piano dell'edificio.

Percorso tattile

Le sale della sezione Preistoria e quelle della sezione Africa dispongono, inoltre, di un "Percorso Tattile" che permette, tramite varie schede in braille, un CD audio, da ritirare presso la biglietteria del Museo, e vetrine tattili dedicate, di percorrere l'intero spazio espositivo e di toccare alcuni oggetti. Per questo tipo di visita bisogna contattare il dott. Mario Amore al numero 06.54952237.

Mostre ed eventi

Il Museo ospita anche eventi e mostre temporanee, sempre riguardanti la preistoria e le origini dell'umanità. Per conoscere il calendario completo degli appuntamenti basta visitare la sezione dedicata del sito internet ufficiale oppure fare richiesta per entrare a far parte della mailing list e ricevere in questo modo gli aggiornamenti sulle novità in arrivo direttamente al proprio indirizzo di posta elettronica.

Didattica

Al Museo nazionale "Luigi Pigorini" sono previsti alcuni percorsi didattici per le scuole, con progetti educativi sperimentali alla scoperta della storia naturale della nascita dell'Uomo. I diversi percorsi proposti affrontano così l'evoluzione delle culture umane dalle origini ai giorni nostri, focalizzandosi sia sulle epoche della preistoria che sulle differenze fra le culture del mondo. Per i gruppi di scolaresche è obbligatoria la prenotazione, che deve avvenire entro dieci giorni dalla data prevista al numero 06 54952237 attivo nei giorni di martedì e mercoledì dalle ore 14:15 alle 15:15.

Breve storia del Museo nazionale "Luigi Porini"

Il Museo, appartenente al Mibact, fu inaugurato il 14 marzo 1876 dal suo fondatore Luigi Pigorini in una sede diversa da quella attuale. Si trovava infatti nel centro di Roma, in un'ala del Palazzo del Collegio Romano edificato alla fine del Cinquecento dalla Compagnia di Gesù, che dal XVII secolo aveva ospitato la raccolta di antichità e di curiosità varie messa insieme da Padre Athanasius Kircher. Tra il 1962 e il 1977 fu poi trasferito all'Eur, conservando però la sua tradizionale organizzazione in due settori, la Preistoria e l'Etnografia. Da settembre 2016 è entrato a far parte del Museo delle Civiltà, insieme al Museo Nazionale d'Arte Orientale Giuseppe Tucci, al Museo Nazionale di Arti e Tradizioni Popolari e al Museo Nazionale dell'Alto Medioevo.