La Fondazione Gimbe, che ha lo scopo di favorire la diffusione e l’applicazione delle migliori evidenze scientifiche con attività indipendenti di ricerca, formazione e informazione scientifica, ha pubblicato il report con i dati del monitoraggio sull'andamento dell'emergenza sanitaria e sulla campagna vaccinale in Italia. I numeri emersi sono relativi alla settimana che va dal 5 all'11 maggio 2021. Nel Lazio in particolare sono 630 i casi attualmente positivi per 100mila abitanti, con una variazione dei nuovi casi che si attesta sul -12,5%. I posti letto degli ospedali occupati in area medica da pazienti Covid sono al 28%, considerado i posti letto di terapia intensiva siamo al 27%, con un miglioramento generale rispetto alla settimana precedente.

Il punto sulla campagna di vaccinazione nel Lazio

I numeri sulla popolazione vaccinata nel Lazio ci dicono che alle ore 12.12 del 12 maggio 2021 il 13,6 % della popolazione vaccinata ha terminato l'iter vaccinale mentre il 15% ha ricevuto la prima dose. Per quanto riguarda gli over 80 vaccinati l'81,7% hanno copletato il ciclo, mentre il 12% devono ricevere la seconda dose. Numeri in calo se si condiderano le fasce della popolazione vaccinata tra i 70 e 79 anni e tra i 60 e i 69 anni. Rispetto alla prima il 29,1% ha completato il ciclo, mentre il 41,9% ha ricevuto solo la prima dose, la seconda vede invece il 12,3% che hanno terminato l'iter e il 42% con la prima dose.

La situazione dell'emergenza Covid e della campagna vaccinale in Italia

Gli elementi di rilevanza emersi sull'intero territorio nazionale riguardano la conferma della riduzione dei contagi in tutte le regioni, rispetto alla settimana precedente (-19%) e dei decessi (-15,4%). Diminuisce la pressione sugli ospedali, con il -49,1% di ricoveri con sintomi e -45,1% di terapie intensive negli ultimi trentacinque giorni. Continua a salire lievemente l‘indice Rt medio calcolato dall'istituto Superiore di Sanità, che si attesta sullo 0.89. Per quanto riguarda la campagna vaccinale, risulta ancora scoperta una persona su quattro appartenente alla fascia 70-79 anni e una su due nella fascia 60-69 anni, ancora a zero oltre 5,6 milioni di over 60.