Picchiava e minacciava la moglie ogni giorno per costringerla a dargli i soldi per acquistare la droga. Un uomo di 39 anni è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Tor Bella Monaca e portato in carcere a Rieti. In seguito alla denuncia della donna, il Tribunale ordinario di Roma ha emesso il 2 ottobre un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate e tentata estorsione. L'uomo è stato arrestato al termine delle indagini condotte dai carabinieri, dove è stato accertato che minacciava, picchiava e pretendeva soldi dalla moglie per poter comprare la droga. Il 39enne, con seri problemi di tossicodipendenza, continuava ad aggredire la donna per avere il denaro. E quando lei non voleva darglielo, la picchiava brutalmente.

Due ragazzi arrestati per spaccio

Altre due persone sono state arrestate nel giro di poche ore sempre dai carabinieri della stazione di Tor Bella Monaca. Entrambe sono state accusate di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Si tratta di due giovani, uno di 25 e uno di 26 anni. Il primo fermato in via del Fuoco Sacro è stato trovato in possesso di dodici dosi di cocaina e altre di hashish, il secondo invece fermato perché visto aggirarsi nella piazza di spaccio di via San Biagio Platani. Fermato per una verifica, gli sono state trovate in tasca otto dosi di cocaina e 110 euro in contanti: molto probabilmente si tratta di denaro ricavato dalla vendita di droga. Il primo ragazzo è stato messo agli arresti domiciliari, il secondo è stato portato in caserma in attesa del rito direttissimo.