Tifare la propria squadra del cuore in pandemia senza poter condividere la passione con gli amici o sostenerla dalle tribune dello stadio è difficile, considerando che da mesi ormai le partite sono a porte chiuse e i giocatori soli in campo, senza il calore delle loro urla. Per questo quattro persone, che condividono l'amore per la stessa maglia, nonostante le restrizioni imposte dal nuovo Dpcm in vigore fino al 5 marzo, si sono organizzate per guardare la partita insieme e condividere il momento sportivo come ai ‘vecchi tempi'. Il luogo che li ha ospitati è un locale in zona Casal Bertone. Ed è proprio dalla periferia Est di Roma che i residenti, insospettiti per il baccano che proveniva dall'interno del locale, hanno chiamato il Numero Unico delle Emergenze 112 e segnalato la cosa.

Multati quattro tifosi e il titolare del locale

Sul posto, arrivata la telefonata alla Sala Operativa, che parlava di ‘rumori da stadio‘, sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Sant'Ippolito, diretto da Roberto Cioppa, insieme ai colleghi del reparto Prevenzione Crimine. Arrivati nella via indicata, i poliziotti hanno sorpreso le quattro persone mentre uscivano dal locale. Alla richiesta degli agenti che hanno domandato loro cosa stessero facendo, hanno confessato di essersi dati appuntamento lì per riunirsi a vedere la partita. Tutti e quattro, insieme al titolare dell'esercizio commerciale, sono stati sanzionati, per la violazione delle norme anti Covid. Le multe sono scattate nell'ambito dei controlli per il rispetto delle disposizioni anti contagio, in vigore su tutto il territorio di Roma e del Lazio. I poliziotti hanno controllato 41 persone e 18 veicoli e 5 negozi. Cinque le persone sottoposte a misure cautelari.