"Andavano troppo lenti, avevo fretta" sarebbe stata questa la spiegazione che un uomo ha fornito alle forze dell'ordine, dopo l'arresto per tentato omicidio. Momenti di paura a Roma, dove un cinquantunenne ha speronato un'auto con a bordo una famiglia. L'episodio risale alle ore scorse ed è avvenuto nel territorio del Comune di Fiumicino, all'altezza di Isola Sacra. Autore del gesto un paziente ricoverato in un centro di igiene mentale. Secondo le informazioni apprese l'uomo era a bordo di una macchina Alfa Romeo 147 e stava percorrendo via del Faro, quando si è accostato con insistenza a un'auto sulla quale viaggiava un nucleo famigliare.

Conducente investito tre volte

La macchina a suo dire, si stava muovedo troppo lentamente, ragione per la quale ha iniziato a speronarla. Successivamente, una volta che il conducente dell'altro veicolo, irritato ha fermato la vettura ed è sceso dall'abitacolo per parlargli e per verificare i danni riportati alla carrozzeria, il cinquantunenne lo ha investito centrandolo per tre volte. La terza volta l'uomo è stato sbalzato contro il parabrezza dell'auto ed è finito sull'asfalto.

Automobilista ricoverato con prognosi riservata

A dare l'allarme i famigliari della vittima, che hanno chiamato il Numero Unico delle Emergenze 112 e chiesto l'intervento urgente di un'ambulanza. Sul posto, ricevuta la segnalazione, è arrivato il personale sanitario, che ha soccorso il quarantaquattrenne e lo ha trasportato con urgenza all'ospedale San Camillo di Roma. Arrivato al pronto soccorso, il paziente è stato affidato alel cure dei medici, che lo hanno sottoposto agli accertamenti necessari al caso. Da quanto si apprende è stato ricoverato con prognosi riservata, ma non sarebbe in pericolo di vita. Presenti i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Ostia, che hanno arrestato il cinquantunenne per tentato omicidio. Via del Faro è stata temporaneamente chiusa per agevolare le operazioni di soccorso.