24 Agosto 2021
22:47

Roma non ospiterà l’Eurovision Song Contest 2022: non ha impianti adatti

I tecnici della European Broadcasting Union hanno escluso Roma dall’elenco delle città in competizione per aggiudicarsi l’Eurovision Song Contest 2022, che si svolgerà in Italia dopo la vittoria dei Maneskin. La città non ha impianti idonei, ma Raggi avrebbe presentato solo un padiglione della Nuova Fiera di Roma, che è stato scartato.
A cura di Alessia Rabbai

Roma non ospiterà l'Eurovision Song Contest 2022 perché non ha gli impianti adatti e non rispetta i requisiti richiesti. Come riporta Il Resto del Carlino la decisione sarebbe arrivata a seguito del soprallogo dei tecnici della European Broadcasting Union, in occasione dell'evento che l'anno prossimo si terrà come già annuciato in Italia, grazie alla vittoria dei Maneskin alla socrsa edizione, in vetta alla classifica della 65esima edizione del festival internazionale a Rotterdam con ‘Zitti e Buoni'. Insieme a Roma sono sei le città escluse, mentre restano in attesa Bologna, Milano, Pesaro, Torino. Il nome della città che si aggiudicherà l'evento sarà deciso tra fine agosto ed inizio settembre.

I requisiti richiesti alle città per ospitare l'Eurovision Song Contest

La sindaca Virginia Raggi avveva lanciato la candidatura dopo la vittoria dei Maneskin: "Roma è il palcoscenico perfetto per rilanciare la sfida" aveva detto. Ma qualcosa non ha funzionato. Tra i requisiti fondamentali richiesti tra l'European Brodcasting Union alle città per ospitare l'Eurovision Song Contest ci sono la necessità di una struttura chiusa, con una capienza di almeno 10mila posti, che si presta ad una buona logistica e collegata agli aeroporti con tratte internazionali.

Scartato il padiglione della Nuova Fiera di Roma

Secondo Roberto Gualtieri, candidato sindaco del centrosinistra alle elezioni amministrative di ottobre "Raggi e i suoi tecnici hanno presentato un solo sito agli organizzatori dell’Ebu (Unione Europea di Radiodiffusione): un padiglione della Nuova Fiera di Roma che non risponde ai requisiti richiesti, fra cui l’altezza minima. Un sito quindi bocciato già in partenza – spiega, mentre – il Palazzo dello Sport dell’Eur avrebbe avuto, con qualche adattamento, le caratteristiche necessarie, ma non è stato incluso nella lista del Comune di Roma per l’Ebu, a causa di precedenti prenotazioni per il periodo di svolgimento dell’Eurovision Song Contest, maggio 2022″.

Eurovision a Torino, l'ennesima bocciatura per Roma (e per il suo Palazzo dello Sport)
Eurovision a Torino, l'ennesima bocciatura per Roma (e per il suo Palazzo dello Sport)
Accensione termosifoni Roma 2021: da quando funzioneranno nei condomini
Accensione termosifoni Roma 2021: da quando funzioneranno nei condomini
Emergenza rifiuti: la raccolta rischia la paralisi in 54 Comuni tra Latina e Roma
Emergenza rifiuti: la raccolta rischia la paralisi in 54 Comuni tra Latina e Roma
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni