17 Settembre 2021
17:52

Roma-Lido: dalla peggiore linea ferroviaria d’Italia alla metro mare. Ecco il piano

Il piano per il rinnovamento della linea ferroviaria Roma-Lido da parte di Cotral vedrà lavori da gennaio 2022. I cantieri notturni saranno dalle 21 alle 6. L’obiettivo è migliorare il servizio di trasporto per gli utenti, con una frequenza delle corse di sei minuti a partire dal 2024 e 5 nuovi treni.
A cura di Alessia Rabbai

La Roma-Lido, una delle peggiori linee ferroviarie d'Italia, cambierà nome e si chiamerà Metro Mare. Gestita da Atac, a gennaio 2022, come annunciato dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, tornerà a Cotral. Un cambio che riguarda anche la Roma-Civita-Castellana-Viterbo e che si inserisce nell'ambito di un cambio di gestione trasporto pubblico locale. In programma c'è un piano d'investimenti pari a 400 milioni di euro, che la Regione destinerà totalmente alla linea del mare. I primi lavori sono già iniziati, mentre dall'inizio del prossimo anno partiranno gli interventi da parte di Rete Ferroviaria Italiana, di rinnovamento dei binari, che prevedono potenziamento e ammodernamento. Tra le modifiche alla linea sono previsti alcuni aspetti tra i quali l'accessibilità in stazione, binari e treni alle persone disabili, lavori alle scale mobili e agli ascensori.

Dal 2024 treni ogni 6 minuti

Lavori che cambieranno parzialmente il regolare svolgimento del servizio e che prevederanno per almeno un anno lo stop alla circolazione dei treni a partire dalle ore 21, con cantieri notturni fino alle ore 6. Resterà chiuso il tratto Porta San Paolo-Magliana. L'obiettivo del rinnovamento della tratta è rendere effettivo un miglioramento del servizio per gli utenti che si spostano lungo la linea, con una frequenza maggiore delle corse. Da luglio 2022 ogni 15 minuti, dal 2023 ogni 10 e dal 2024 ogni 6 minuti. Sempre entro due anni è previsto l'arrivo di cinque nuovi treni da parte di Titagarth Firema SpA.

Chiuse tre fermate della Roma-Lido

La linea ferroviaria Roma-Lido a partire da lunedì 13 settembre, primo giorno di riapertura delle scuole ha visto la chiusura di tre fermate, Lido Centro-Colombo, Stella Polare e Castel Fusano, che sono interdette per concentrare tutti treni disponibili nella tratta maggiormente frequentata tra Piramide e Lido Centro. Una scelta motivata da Atac "per riduzione dei treni circolanti per revisione". Per sopperire alla mancanza di convogli, la linea 070 transita all'interno del quartiere di Malafede e si sovrapporrà alla ferrovia Roma-Lido nella tratta Vitinia-Eur. Lunedì scorso i comitati dei pendolari hanno manifestato per le difficoltà a spostarsi per raggiungere il luogo di lavoro, con corse ogni 18 minuti e vetture affollate.

Incidente ferroviario sulla Roma-Cassino: treno travolge e uccide un uomo
Incidente ferroviario sulla Roma-Cassino: treno travolge e uccide un uomo
Incidente a Ladispoli sulla linea Roma Civitavecchia: treno travolge e uccide un uomo
Incidente a Ladispoli sulla linea Roma Civitavecchia: treno travolge e uccide un uomo
Policlinico e Castro Pretorio chiuse dopo un anno e intanto ricominciano le lezioni alla Sapienza
Policlinico e Castro Pretorio chiuse dopo un anno e intanto ricominciano le lezioni alla Sapienza
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni