Un piccolo corteo organizzato dai militanti di estrema destra di Forza Nuova ha sfilato ieri notte per le strade di Roma, da Piramide lungo via Circonvallazione Ostiense.  "Sono le 00.20 e siamo a Piramide. In piazza contro i Dpcm, il coprifuoco e la dittatura in corso. "Da Napoli è partita la rivolta – ha dettato all'Adnkronos il portavoce Giuliano Castellino già protagonista delle piazze dei negazionisti del Covid – ora tutte le città devono gridare libertà contro chi ci sta riducendo alla fame e tenendo a catena. E solo il primo giorno, è soltanto l’inizio".

 

Niente a che fare per dimensione a quello che è accaduto questa notte a Napoli, dove in migliaia hanno manifestato e si verificati violenti incidenti con le forze dell'ordine tra cassonetti dati alle fiamme, volanti assaltate e barricate in mezzo alla strada. Castellino e i suoi hanno sfilato guardati a vista dalle forze dell'ordine mentre dai balconi in moltissimi (come testimoniato dai video postati sui social), hanno scelto di reagire alla sfilata invitando i manifestanti a tornare a casa, a indossare la mascherina, tra reciproci scambi di insulti tra le finestre e la strada.

Le tensioni sociali accumulate in questi mesi, la paura di un nuovo lockdown e della crisi economica, l'incertezza e le difficoltà della pandemia prefigurano uno scenario sociale difficile. Il rischio è che nei prossimi giorni, con l'inasprirsi dei divieti e delle restrizioni, le proteste si moltiplichino tra tentativi di strumentalizzazione e le giuste ragioni di chi chiede sostegno e ascolto. La prima notte di coprifuoco nella capitale è passata tutto sommato tranquilla, ma è solo la prima.