Maxi rissa in pieno giorno a suon di bastonate e cintate. La surreale situazione si è verificata ieri mattina in via della Casetta Mattei, nel quartiere Gianicolense di Roma, dove almeno una ventina di persone si sono ritrovate in strada aggredendosi a mani nude o con diversi oggetti contundenti, bloccando il traffico e spaventando i passanti. A scatenare i disordini sarebbe stato un diverbio stradale che ha coinvolto alcuni passeggeri di un'automobile grigia con un gruppo di persone straniere. Il gruppo è in seguito sceso dal veicolo, lasciato in mezzo alla via, dando vita all'alterco per strada al quale nel giro di poco tempo si sono aggiunte altre persone, che hanno iniziato a rincorrersi attorno l'area colpendosi con le armi improvvisate a portata di mano.

Rissa a Casetta Mattei andata avanti per diversi minuti

Alcuni testimoni hanno ripreso l'accaduto con i propri telefonini, mostrando come la violenta zuffa sia andata avanti per diversi minuti e coinvolgendo decine di rissanti. Dopo un po' gli uomini scesi dalla macchina grigia, coloro che hanno paralizzato via Casetta Mattei sono risaliti a bordo del loro mezzo e, nel tentativo di urtare un'altra vettura, una Smart ferma in un lato della carreggiata, ingranano bruscamente la retromarcia per poi allontanarsi a tutta velocità dalla zona. Contemporaneamente alla loro fuga la rissa si placa, con altri partecipanti che si allontanano in motorino o a piedi. Nessuno è rimasto ferito in maniera grave. Oltre ad immortalare l'evento, molti passanti hanno contattato ripetutamente le forze dell'ordine per avvertirle della situazione che si è venuta a creare. Sul posto sono giunti gli agenti dei commissariati di San Paolo e di Monteverde per tutte le verifiche del caso, ma al momento del loro arrivo tutti i partecipanti alla maxi colluttazione si erano già dileguati.