Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Ancora un autobus in fiamme nella capitale, il secondo nel giro di tre giorni. A darne notizia è stata Atac: secondo quanto riportato da un breve comunicato diffuso dall'azienda capitolina, la vettura ha preso fuoco mentre percorreva il Grande Raccordo Anulare, all'altezza dello svincolo di Tor Bella Monaca. A parte l'autista, non c'era nessun passeggero a bordo: l'autobus, infatti, era fuori servizio. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco, che hanno provveduto a spegnere l'incendio, le cui cause non sono ancora note e saranno ora oggetto di indagine. Nessuno è rimasto ferito: l'autista, infatti, è riuscito a scendere tempestivamente dall'autobus non appena ha visto i primi segni di fumo. La vettura, riporta Atac nella nota, era in servizio da quasi vent'anni.

Roma, venerdì a fuoco un bus sulla Tuscolana

Un fenomeno, quello degli autobus che prendono fuoco nella capitale, ormai tristemente famoso in tutto il mondo. E che avviene a cadenza quasi regolare, tanto che ormai i romani nemmeno si stupiscono più – purtroppo – quando succede una cosa del genere. Quella che ha preso fuoco stanotte è la seconda vettura Atac in meno di tre giorni. Venerdì ad andare a fuoco è stato un autobus che stava percorrendo via Tuscolana, con diverse persone a bordo. L'autista ha fatto scendere tutti i passeggeri non appena ha visto il fumo uscire dal mezzo, e nessuno è rimasto ferito. I vigili del fuoco hanno poi provveduto a spegnere l'incendio, ma dell'autobus – che era in servizio da 17 anni – è rimasta solo la carcassa. Anche in questo caso non sono note le cause che hanno portato allo svilupparsi del rogo.