8 Marzo 2021
20:26

Proposta di legge nel Lazio: bonus di 20 euro per l’acquisto di assorbenti

La consigliera regionale del Partito democratico Sara Battisti ha presentato oggi, lunedì 8 marzo, Giornata Internazionale delle Donne, una proposta di legge regionale che prevede l’introduzione di un bonus di 20 euro annui per l’acquisto di assorbenti. Sugli assorbenti in Italia bisogna pagare l’Iva al 22 per cento, ma le Regioni su questo non possono legiferare. Deve essere il governo ad abbassarla.
A cura di Enrico Tata

La consigliera regionale del Partito democratico Sara Battisti ha presentato oggi, lunedì 8 marzo, Giornata Internazionale delle Donne, una proposta di legge regionale che prevede l'introduzione di un bonus di 20 euro annui per l'acquisto di assorbenti. Sui prodotti di igiene femminile come assorbenti, tamponi e coppette mestruali in Italia bisogna pagare l'Iva al 22 per cento. Nonostante sia stata chiesta più l'abolizione di questa tassa (detta tampon tax), a livello nazionale esiste ancora e deve essere il governo a legiferare in materia. Per questo le Regioni non possono toglierla d'ufficio, ma la consigliera Battisti ha proposto l'introduzione di un bonus di 20 euro per le giovani donne dai 14 ai 35 anni con ISEE inferiore a 20mila euro. Secondo la consigliera dem si tratta di un quantitativo adeguato, perché le stime ci dicono che le spese annue per l'Iva sugli assorbenti ammontano proprio a circa 20 euro per ogni donna. Questo bonus si potrà richiedere tramite apposito portale regionale. La scelta di limitare la platea alle giovani donne è dettata, ha spiegato Battisti, "all'ingente somma di cui avremmo dovuto disporre riguardando il provvedimento un milione e quattrocentomila donne nel Lazio. Sono state proprio le donne le più colpite dalla grave crisi pandemica da Covid19: i dati sull'occupazione e sulle carenze a livello di welfare sono significativi. Le giovani non possono più pagare per scelte errate che continuano ad essere perpetrate; la Regione Lazio con questo gesto sarà la prima ad eliminare questa grave ingiustizia. Auspico che presto il Governo Draghi faccia una scelta di equità portando l'IVA al 4%".

"L'Italia deve conformarsi agli altri Stati, basti guardare all'esempio di Gran Bretagna, Germania, Francia, Portogallo, Olanda: nella gran parte dei Paesi occidentali l'IVA è al minimo, se non addirittura completamente abolita; Scozia e Irlanda li distribuiscono in maniera gratuita, mentre in Italia viene applicata l'IVA più alta", ha ricordato Battisti.

Tampon tax, bocciato l'emendamento di Boldrini alla legge di bilancio

Un emendamento alla legge di Bilancio a firma Laura Boldrini, deputata del Partito democratico, proponeva la riduzione al 5 per cento dell'Iva sugli assorbenti. Il testo, però, non è passato. "È ingiusto permanga la tampon tax -tanto più in questo momento di crisi in cui molte donne hanno perso il lavoro o hanno minore disponibilità economica- perché il ciclo non è un lusso, come abbiamo sempre detto da quando è iniziata questa battaglia che, anche come intergruppo delle donne della Camera, abbiamo deciso di portare avanti. Mi auguro dunque possano esserci le condizioni, in Parlamento, per ridurre drasticamente quest'Iva ingiusta che grava sulle donne", aveva spiegato Boldrini a Fanpage.it. 

Covid Lazio, bollettino del 20 settembre: 2520 nuovi casi e 3 morti, 1145 contagi a Roma
Covid Lazio, bollettino del 20 settembre: 2520 nuovi casi e 3 morti, 1145 contagi a Roma
Bonus affitti a Roma: cos'è, chi può richiederlo e a quanto ammonta il contributo
Bonus affitti a Roma: cos'è, chi può richiederlo e a quanto ammonta il contributo
Friggevano poi gettavano l'olio direttamente nel tombino: denunciati cuochi di un ristorante a Roma
Friggevano poi gettavano l'olio direttamente nel tombino: denunciati cuochi di un ristorante a Roma
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni