Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

Paura nella notte a Canepina, piccolo paese di 3mila abitanti in provincia di Viterbo. Tre rapinatori sono entrati dalle finestre all'interno dell'abitazione di una 91enne, l'hanno imbavagliata e legata al letto, poi le hanno svuotato la cassaforte. Lei non avrebbe opposto alcuna resistenza, data l'età. I ladri sono andati via, stando a quanto riporta il Messaggero, con oltre 200mila euro tra contanti e gioielli, un bottino cospicuo che fa pensare a un colpo studiato nei minimi dettagli. L'abitazione della signora si trova al piano terra nel centro storico di Canepina, a pochi passi dalla piazza del Comune. L'anziana è stata trovata ieri mattina presto da una signora che ogni giorno l'aiuta con le faccende domestiche: era ancora stesa e legata al letto, ma fortunatamente era in buona salute e non è stato necessario il trasporto al pronto soccorso. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri, chiamati dalla badante.

Per la padrona di casa, fortunatamente, solo tanta paura. Agli investigatori ha raccontato di aver visto due uomini e una donna e la speranza dei militari è quella che le telecamere di sorveglianza installate nei dintorni, forse quella di un bar che si trova vicino al portone di ingresso di casa della signora, abbiano ripreso i tre malviventi. I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile e di quello investigativo della compagnia di Viterbo stanno cercando anche in casa dettagli utili per rintracciare i rapinatori. Come detto, è praticamente certo il fatto che si sia trattato di un colpo studiato nei minimi particolari dalla banda, che quasi sicuramente sapeva che in casa avrebbe trovato tanti soldi in contanti.