11 Novembre 2021
14:06

Ostia, finisce la protesta dei Giovani Dem, le deleghe sul litorale andranno a Gualtieri

Dopo giorni di protesta contro la nuova giunta municipale dei giovani del Pd di Ostia, i ribelli hanno raggiunto un accordo con il mini-sindaco Falconi.
A cura di Redazione Roma

La delega al litorale presa in mano al sindaco Roberto Gualtieri; l'ingresso nella giunta del Decimo Municipio di Ilaria Meli, giovane ricercatrice di sociologia, collaboratrice di Libera, dottorata con una tesi sulla criminalità organizzata sul litorale romano; l'istituzione di un ufficio per affrontare la gestione del lido. Si chiude con un accordo politico la protesta portata avanti dai giovani democratici di Ostia, che nei giorni scorsi si erano prima incatenati al palazzo del Municipio e poi avevano occupato la sede nazionale del Pd, per protestare contro le scelte per la giunta del nuovo mini-sindaco del Decimo Municipio, Mario Falconi.

L'intesa è stata raggiunta dopo un vertice in Campidoglio tra i ribelli, Gualtieri e Falconi. A suggellare il patto, poi, un incontro tra i giovani democratici e il segretario Pd Enrico Letta, per discutere delle questioni sollevate dalla protesta. "Pur mantenendo le criticità che abbiamo espresso sull'impianto generale della giunta, intendiamo questa scelta come un impegno per portare avanti le nostre battaglie", hanno detto Margherita Welyam e Raffaele Biondo, i due giovani consiglieri del Decimo Municipio, protagonisti della contestazione. Welyam e Biondo avevano criticato quella che giudicavano un'eccessiva continuità del nuovo governo di Ostia con l'esperienza dell'ex mini-sindaco Andrea Tassone, terminata con lo scioglimento del Municipio per infiltrazione mafiose.

Riguardo all'incontro con Letta, la segretaria dei Giovani Democratici di Ostia Giorgia Cirelli ha spiegato: "Abbiamo parlato di cosa significa mettere al centro della politica i giovani". Il confronto si è concentrato anche sul "correntismo sfrenato che ha portato alla formazione della Giunta del nostro Municipio, ma che, in realtà, è un fenomeno diffuso in tutta Italia", una preoccupazione che, secondo Cirelli, Letta avrebbe mostrato di condividere.

Tra i temi della discussione, poi, le conseguenze della recente sentenza del Consiglio di Stato intervenuta che ha dichiarato l'illegittimità delle proroghe di tutte le concessioni balneari, oltre il 2023. La richiesta dei Giovani Dem di Ostia è che il Pd "si dissoci una volta per tutti da chiunque intenda tutelare gli interessi di una lobby che ha condizionato per troppo tempo il tessuto sociale ed economico del territorio, intessuto rapporti criminogeni con l'amministrazione e la criminalità organizzata, contribuendo a dar luogo al commissariamento per mafia del Municipio X".

 
di Marco Billeci

Dall'Oceano Atlantico a Ostia: il granchio blu invade il litorale laziale
Dall'Oceano Atlantico a Ostia: il granchio blu invade il litorale laziale
Gualtieri visita il Nalu Poke, il locale incendiato a Ostia:
Gualtieri visita il Nalu Poke, il locale incendiato a Ostia: "Un dovere essere qua"
Ruba un'ambulanza al pronto soccorso ma non la sa guidare: giovane finisce in un dirupo, è grave
Ruba un'ambulanza al pronto soccorso ma non la sa guidare: giovane finisce in un dirupo, è grave
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni