Cibo mal conservato e carenze igieniche sono le gravi irregolarità riscontrate in un locale etnico in zona Ostiense – San Paolo a Roma. Gli agenti della polizia locale di Roma Capitale sono intervenuti nel locale durante alcuni controlli in zona e hanno multato il titolare. All'interno dell'attività commerciale, sia laboratorio che esercizio adibito ala somministrazione di alimenti, gli agenti hanno riscontrato violazioni alle norme sulla sicurezza alimentare. Si tratta di cibi non tracciabili e mal conservati, che al termine degli accertamenti sono stati posti sotto sequestro. Per le gravi carenze igienico sanitarie dei locali, gli agenti hanno avvisato la Asl competente.

Minimarket multato per somministrazione di alcolici

L'intervento all'interno del locale etnico fa parte dei cotrolli predisposti dai caschi bianchi, a tutela della salute pubblica e a contrasto dei fenomeni illeciti legati alla movida romana, con multe che in questo frangente ammontano complessivamente a 8mila euro. Della notte tra mercoledì 5 e giovedì 6 agosto i controlli svolti dagli agenti del VIII Gruppo Tintoretto, insieme al  personale del Gruppo Sicurezza Sociale Urbana, nelle attività commerciali ed i locali pubblici sempre in zona Ostiense San Polo. A Parco Schuster gli agenti della polizia locale di Roma Capitale hanno identificato diverse decine di persone e controllato circa venti attività. Sopralluoghi attenti per verificare il rispetto delle norme, la pulizia e la manutenzione dei locali e la corretta conservazione di alimenti e bevande in vendita ai clienti. Tra le attività commerciali ispezionate, il titolare di un minimarket è stato sanzionato, perché vendeva bevande alcoliche oltre l' orario consentito.