1.615 CONDIVISIONI
La morte di Libero De Rienzo
30 Settembre 2021
13:28

Libero De Rienzo, chiuse le indagini: l’attore morto per intossicazione da eroina

La Procura ha notificato l’avviso di chiusura indagini a Mustafa Minte Lamin, il pusher di 32 anni accusato di aver venduto l’eroina a Libero De Rienzo. L’uomo, che sarà molto probabilmente rinviato a giudizio, deve rispondere di detenzione, cessione di stupefacenti e morte come conseguenza di altro reato.
A cura di Natascia Grbic
1.615 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
La morte di Libero De Rienzo

Sono stati resi noti i risultati dei test tossicologici effettuati durante l'autopsia sul corpo di Libero De Rienzo, l'attore trovato morto nella sua abitazione in zona Madonna del Riposo a Roma lo scorso 15 luglio. De Rienzo è deceduto a causa di un "arresto cardiorespiratorio per intossicazione acuta mortale da eroina". Gli esami hanno rilevato nel sangue anche tracce di cocaina e benzodiazepine, che però non sarebbero la causa della morte. Chiuse le indagini, il pusher accusato di avergli venduto la droga sarà probabilmente rinviato a giudizio. Mustafa Minte Lamin, 32 anni, deve rispondere di detenzione, cessione di stupefacenti e morte come conseguenza di altro reato.

L'analisi dei tabulati telefonici di Libero De Rienzo

L'uomo era stato arrestato una settimana dopo che De Rienzo era stato trovato morto in casa. I carabinieri lo avevano individuato dopo aver verificato i tabulati telefonici dell'attore, che mostravano delle conversazioni tra i due. Libero De Rienzo ha prima contattato lo spacciatore tramite Whatsapp utilizzando un numero che aveva chiesto a un suo amico. "Oh prima mi ha risposto, mi ha detto non prima delle 3, le 4 mo lo sto a chiamà a rotella e non mi risponde… vuoi provare a chiamarlo te?". Questo il messaggio scritto da De Rienzo all'amico. Quest'ultimo avrebbe dichiarato ai carabinieri di aver più volte assunto eroina insieme all'attore napoletano. "O ci penso io… ma tra l'altro io mi rubo una cosetta e il resto te la lascio…", avrebbe risposto a De Rienzo in quell'occasione. L'analisi dei tabulati proverebbe la presenza dello spacciatore proprio nei pressi della casa dell'attore nel pomeriggio del 14 luglio.

La morte di Libero De Rienzo

Libero De Rienzo è stato trovato morto nella sua abitazione il 15 luglio. A rinvenire il corpo dell'attore è stato un amico, allertato dalla moglie spaventata dal fatto che non riusciva a sentirlo. La donna si trovava fuori Roma con i figli e si era preoccupata perché De Rienzo non rispondeva da ore a messaggi e chiamate. All'arrivo dell'amico nell'abitazione, la tragica scoperta: l'attore era riverso a terra, ormai privo di vita. Era stato stroncato da un infarto. Data la presenza in casa di una bustina contenente droga, è stato aperto un fascicolo per morte in conseguenza di altro reato. Adesso, la conferma che il decesso è avvenuto per overdose di eroina.

1.615 CONDIVISIONI
23 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni