142 CONDIVISIONI
Covid 19
5 Luglio 2022
18:29

Lazio, impennata casi Covid: mai così tanti dallo scorso gennaio e il picco è ancora lontano

Oggi nel Lazio oltre 13mila contagi. Si tratta del dato giornaliero più alto dallo scorso 26 gennaio e il picco di questa nuova ondata è previsto soltanto a metà luglio.
A cura di Enrico Tata
142 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Oltre 13mila casi nel Lazio nelle ultime 24 ore, 8mila in più rispetto a ieri. Poco più della metà registrati a Roma città. Si tratta del dato giornaliero più alto dallo scorso 26 gennaio, nel pieno della prima ondata causata dalla diffusione della variante Omicron. Questa volta è colpa della sottovariante Ba5, molto più contagiosa di Omicron. L'indice di contagiosità è così alto che neanche le alte temperature estive riescono a fermare la diffusione del virus. E così i contagi stanno schizzando verso l'alto e il picco della nuova ondata è ancora lontano.

Le richieste del Lazio: mascherine al chiuso e quarta dose a over 70

Dato l'alto tasso di incidenza dei contagi, l'assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D'Amato, ha fatto due proposte al governo: rendere di nuovo obbligatorie le mascherine in ambienti chiusi e aprire la campagna vaccinale con la quarta dose anche agli anziani over 70. Negli ultimi giorni stanno aumentando i ricoveri ospedalieri (soltanto oggi più 22 rispetto a ieri), mentre le terapie intensive si mantengono stabili o comunque aumentano molto lentamente.

L'assessore ha quindi chiesto, come detto, l'introduzione dell'obbligo di indossare le mascherine al chiuso: "Noi lo abbiamo proposto e speriamo che il governo valuti attentamente questa iniziativa che e' importante, tesa anche a salvaguardare la stagione turistica. Perché nel momento in cui vi sono come adesso decine di migliaia di casi a livello nazionale significa che andranno, e stanno già andando, in isolamento anche centinaia di migliaia di operatori nei settori della ristorazione e degli alberghi e questo potrebbe pregiudicare questa importante stagione turistica, anche per l'economia".

Sulla quarta dose agli over 70, D'Amato ha detto che "sarebbe opportuno che le autorità tecnico-scientifiche del Ministero della Salute valutino l'opportunità di estendere sin da subito la platea dei soggetti richiamati alla 4 dose del vaccino Covid. Data la forte incidenza virale forse sarebbe opportuno abbassare l'attuale soglia degli 80 anni fino ai 70. Ovviamente ci rimettiamo solo alle valutazioni scientifiche, ma ritengo utile che possa essere fatta questa ulteriore verifica in relazione al mutato quadro epidemiologico".

Quando arriverà il picco nella nuova ondata

Secondo D'Amato il picco di questa nuova ondata dovrebbe arrivare tra la metà del mese di luglio e l'inizio della terza settimana del mese: "Le vacanze non devono essere rovinate dal Covid, l'incidenza è elevata ma senza grandi complicanze, rinnoviamo l'invito per i fragili di fare la quarta dose, ci attendiamo un picco tra metà mese e la terza settimana e questo dovrebbe consentire superare la fase acuta".

142 CONDIVISIONI
31606 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni