185 CONDIVISIONI

Lanciano petardo su una senzatetto e il suo cagnolino: la denuncia dalle suore nel Frusinate

I quattro giovanissimi hanno puntato il petardo contro una senzatetto e l’hanno fatto esplodere. Sul caso indagano polizia e carabinieri.
A cura di Beatrice Tominic
185 CONDIVISIONI
Immagine

"Incredibile ciò che è accaduto pochi minuti fa, in una piazza che dovrebbe essere sicura per qualunque cittadino", scrivono su Facebook le suore benedettine di Boville Ernica, comune montano del frusinate. Sotto alle poche righe di accompagnamento, le immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza, poste sulle mura del monastero in una delle pizza centrali del piccolo comune, in piazza San Pietro.

Il video mostra quattro ragazzi intenti ad accendere un petardo, puntandolo contro una senzatetto, sdraiata sotto al muro della chiesa insieme al suo cagnolino. Probabilmente stanno già dormendo. Poi non si vede più nulla, solo una luce che invade l'intera inquadratura. E un lamento, provenire dalla panchina dove si trova la persona colpita.

Il video sotto alle mura della chiesa

Sono in quattro. Sbucano nella parte in alto a sinistra dell'inquadratura. Tre indossano vestiti scuri. Uno ha, invece, un gilet e dei pantaloni bianchi. Sotto di loro nell'inquadratura si vede un cumulo di coperte: è lì, nascosta fra i tessuti che lo tengono al caldo, che si trovano la persona senzatetto e il suo cagnolino. Ed è proprio verso di loro che i quattro ragazzi, sembrano giovanissimi, puntano il petardo. Si abbassano, calcolano quale mira sia più quella azzaeccata. Poi scappano via, uscendo dall'inquadratura, nascosti dal muro a sinistra. È un attimo. Il petardo parte e colpisce il senzatetto.

Lo scoppio del petardo

Una luce esplode e si sposta. Va a colpire il destinatario, il senzatetto che dorme avvolto da vestiti e coperte. Sono le 21. 44, come riporta la videocamera che ha registrato quanto avvenuto. Poi la luce si estende. Non si vede più la vittima dei quattro. Resta visibile soltanto lo scenario intorno, la piazza San Pietro di Boville Ernica con l'omonima chiesa, illuminate a giorno. Poi dal rifugio del senzatetto si alza solo fumo. "Aaah", si sente un lamento. Poco dopo la persona cerca di radunare le proprie cose, controlla cosa è ancora integro e cosa, invece, possa essersi rovinato. E il cagnolino, scappato qualche passo più avanti, torna dal padroncino, poi si va a nascondere più vicino al muro, in cerca di protezione.

Come sta la donna colpita

Secondo quanto riportato da Ansa, la donna ferita non avrebbe riportato ferite. Secondo quanto riportato da una consigliera comunale, le è stata assegnata una casa dal Comune, ma si rifiuta di dormire al suo interno. Adesso del caso si stanno occupando gli investigatori della Squadra Mobile di Frosinone insieme anche ai carabinieri della stazione locale che hanno ascoltato la donna e che si sono fatti consegnare una copia del filmato: in giornata verrà presentata un'informativa dalla Procura della Repubblica di Frosinone.

La reazione sotto al post

In breve tempo sono moltissime le reazioni arrivate sotto al video, pubblicato sui social dalle Benedettine di Boville. "Atto vile e gravissimo, siamo davvero alla deriva morale", scrive qualcuno. "Vigliacchi fino al midollo e le responsabilità genitoriali sono evidenti: spero di non dover leggere commenti sul fatto che dipende dalle cattive compagnie", aggiunge un altro utente. C'è chi si rivolge direttamente ai quattro ragazzi, invitandoli a farsi un esame di coscienza.

E chi, invece, si rivolge alle suore: "Ma non avete una foresteria? Non so cosa sia peggio se chi ha buttato i petardi o chi sta dietro a una telecamera a guardare. Ospitate la signora se non ha dove dormire. E denunciate".

185 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views