È un ragazzo di vent'anni la persona morta nel grave incidente stradale avvenuto sull'autostrada A1 in direzione Nord, nel quale sono rimaste coinvolte tre auto e il cui bilancio è una persona deceduta e tre ferite. Il giovane era residente a Ripi, Comune della provincia del Frusinate, insieme a lui nella Fiat Panda rossa viaggiavano altre due persone, tra le quali una donna, trasportata con codice rosso negli ospedali di Colleferro, Tivoli e San Giovanni. Il sinistro risale alla serata di ieri, mercoledì 13 gennaio, ed è avvenuto nel tratto compreso tra Valmontone e San Cesareo. Le vetture si sono scontrate, precisamente all'altezza del chilometro 584, sulla cui dinamica indaca la polizia stradale, presente sul posto e che ha svolto i rilievi scientifici. Si indaga per omicidio stradale, con il fascicolo a carico del pubblico ministero di Velletri.

Tamponamento tra tre auto sull'A1

Era poco prima delle ore 21 quando la Fiat Panda rossa ha rallentato la marcia, probabilmente a causa di un improvviso malfunzionamento ed è stata tamponata da un'Alfa Romeo Giulietta, guidata da un uomo originario del Potentino. La vettura ha impattato violentemente contro il new jersey per poi finire contro una terza auto a bordo della quale non risultano feriti, diretta ad una visita sanitaria. Partita la chiamata al Numero Unico delle Emergenze 112, è arrivata la segnalazione alla Sala Operativa del Comando provinciale dei vigili del fuoco di Roma, con la richiesta urgente d'intervento. Sul posto è intervenuta la squadra 16A, i pompieri servendosi dell'attrezzatura da taglio, hanno liberato le persone rimaste coinvolte nel sinistro, intrappolate all'interno dell'abitacolo delle vetture, ridotte ad un groviglio di lamiere, specialmente la Fiat Panda rossa, andata completamente distrutta.

Un morto e tre feriti sull'autostrada A1

Uno scontro quello avvenuto ieri sera sull'A1, che è stato molto violento e che non ha lasciato scampo al ventenne. Purtroppo inutile il tentativo di rianimarlo a lungo, praticato da parte dei paramedici. Prelevati i feriti, i vigili del fuoco li hanno consegnati nelle mani del personale sanitario arrivato con diverse ambulanze. Per tutti e tre è stato necessario il trasporto in ospedale. Il conducente della Giulietta è stato trasportato al San Benedetto di Alatri, dove ha ricevuto una prognosi di trenta giorni ed è stato dimesso. Il tratto d'autostrada è stato chiuso temporaneamente, per agevolare le operazioni di soccorso e i rilievi delle forze dell'ordine. Liberata la carreggiata dai detriti e dai veicoli incidentati, l'autostrada è stata riaperta verso mezzanotte e mezza. I veicoli coinvolti nell'incidente sono stati posti sotto sequestro.