Un uomo è morto in un incidente stradale avvenuto sulla via Casilina nel Comune di Paliano. La vittima è Fabrizio Cibba, trentasei anni. Il sinistro risale al primo pomeriggio di ieri, sabato 1 agosto e si è verificato nel territorio della provincia di Frosinone. Secondo le informazioni apprese al momento della tragedia erano passate da poco le ore 15, l'uomo al volante della sua auto, una Fiat 500, stava percorrendo la strada quando, per cause non note, ha invaso la corsia di marcia si senso opposto e si è scontrata frontalmente con un pullman all'altezza del chilometro 57.

L'automobilista è morto sul colpo

L'impatto è stato molto violento: la vittima è rimasta incastrata all'interno dell'abitacolo, ridotto ad un groviglio di lamiere. A dare l'allarme gli automobilisti di passaggio, che hanno assistito alla scena e che, preoccupati per le consizioni di salute del conducente del veicolo coinvolto nell'incidente, hanno chiamato il Numero Unico delle Emergenze 112. Sul posto, ricevuta la segnalazione, sono intervenuti il personale sanitario arrivato in eliambulanza e i vigili del fuoco. Per estrarre il corpo dall'auto è stato necessario infatti il lavoro dei pompieri, che dopo averlo tirato fuori lo hanno affidato ai paramedici. Purtroppo inutile ogni tentativo di rianimarlo, per l'uomo, sposato e con due figli, non c'è stato nulla da fare se non constatarne il decesso, a causa dei traumi e delle ferite riportate nell'impatto che non gli hanno lasciato scampo.

Indagano i carabinieri, disposta l'autopsia

Presenti per i rilievi scientifici i carabinieri di competenza territoriale, che hanno svolto gli accertamenti necessari al caso e ricostruito la dinamica dell'accaduto. L'ipotesi è che l'automobilista abbia avuto un malore mentre era al volante oppure che si sia distratto, perdendo il controllo del veicolo. Entrambi i mezzi sono stati sequestrati per eventuali verifiche. Inevitabili le ripercussioni sul traffico, con via Casilina che è rimasta chiusa per alcune ore nel tratto interessato dal sinistro, per consentire le operazioni di soccorso e i rilievi delle forze dell'ordine. Terminati gli accertamenti, la salma è stata trasferita in obitorio, dove si trova a disposizione dell'Autorità Giudiziaria per lo svolgimento dell'autopsia.