795 CONDIVISIONI
25 Luglio 2022
7:37

Incidente Argentario: chi è l’ex ginnasta Anna Claudia Cartoni, ancora dispersa in mare

Sconcerto nel mondo della ginnastica per la sorte di Anna Claudia Cartoni, ancora dispersa dopo l’incidente in barca in cui è rimasta coinvolta all’Argentario. L’ex ginnasta, allenatrice di atlete da medaglia olimpica e giudice internazionale, aveva raccontato in un libro la sua storia di mamma di Irene, la figlia nata con una grave disabilità.
A cura di Redazione Roma
795 CONDIVISIONI

Anna Claudia Cartoni è ancora dispersa nelle acque dell‘Argentario, ma ormai i soccorritori hanno perso le speranze di ritrovarla in vita. La donna è rimasta coinvolta assieme al marito e ad alcuni amici, nel drammatico scontro tra un motoscafo e una barca a vela avvenuto di fronte a Porto Ercole. Doveva essere l'inizio di una vacanza in barca per l'ex ginnasta, ora tecnico e giudice internazionale, che si è trasformata in una tragedia. A bordo della barca a vela viaggiava anche il marito Fernando Manzo, 61 anni che si sarebbe trovato al timone al momento dell'impatto che è rimasto ferito , e Andrea Giorgio Coen, 59 anni, rimasto ucciso nell'incidente.

Anna Claudia Cartoni: in un libro la storia della figlia disabile

L'ex ginnasta, dismessi i panni dell'atleta, aveva continuato a rimanere nell'ambito dello sport, allenando atlete da medaglia olimpica alla Ginnastica Flaminio e parallelamente diventando giudice di gara internazionale. Solo lo scorso anno era stata insignita del titolo di giudice onorario dell'European Gymnastic. Dolore e sconcerto nel mondo della Ginnastica italiana. "Siamo sconvolti. Un pilastro della nostra federazione. Il suo lavoro, svolto con dedizione, serietà e tanta passione, la sua esperienza a bordo pedana come valore aggiunto", così il presidente della Federazione Ginnastica d'Italia Gherardo Tecchi. Ma il mondo di Anna Claudia Cartoni non era fatto solo di esercizi, gare e allenamenti. L'esperienza di mamma di una figlia con una grave disabilità l'aveva raccontata in un libro "Irene sta carina. Una vita a metà"

Andrea Giorgio Coen: dirigeva una galleria in via Margutta

È stato invece recuperato subito dopo l'impatto il corpo del 59enne Andrea Giorgio Coen. L'uomo era originario di Biella ma da molti anni viveva a Roma dove dirigeva una galleria in via Margutta, specializzata in arazzi e tappeti. Coen si sarebbe dovuto trovare a lavoro come di consueto il sabato, ma aveva accettato per questo weekend di portare la barca nel trasferimento fino a Cala Galera in Sardegna. Complesse le operazioni per recuperare il corpo, rimasto incastrato sotto lo scafo del motoscafo coinvolto nell'impatto, un'imbarcazione battente bandiera danese con a bordo una famiglia composta dai due genitori e i figli ventenni. Il corpo dell'uomo è stato trasferito all'obitorio dell'ospedale di Orbetello, mentre sulla sua morte la procura di Grosseto ha aperto un fascicolo per omicidio colposo.

795 CONDIVISIONI
Ex poliziotto della Scientifica muore in un incidente con il trattore
Ex poliziotto della Scientifica muore in un incidente con il trattore
Cerca di uccidere la madre prendendola a pugni e spaccandole una sedia addosso: grave 79enne
Cerca di uccidere la madre prendendola a pugni e spaccandole una sedia addosso: grave 79enne
Colto da un malore, precipita con l'auto in un dirupo: Fausto Salciccia muore a 79 anni
Colto da un malore, precipita con l'auto in un dirupo: Fausto Salciccia muore a 79 anni
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni