Foto di M. Metalli
in foto: Foto di M. Metalli

Incendio sul lungomare Amerigo Vespucci di Ostia, all'interno dello stabilimento balneare ‘L'Oasi'. A bruciare un chiosco, utilizzato dai gestori per riporre le attrezzature come canoe, piccole imbarcazioni e tavole da surf. L'allarme è scattato la mattina presto di oggi, lunedì 22 febbraio. Erano circa le ore 7.30 quando è partita la chiamata al Numero Unico delle Emergenze 112 e, arrivata alla Sala Operativa del Comando provinciale di Roma, sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco. A dare l'allarme i residenti, in zona si è infatti alzata una grossa e fitta nube di fumo nero, a causa della plastica ed altri materiali che bruciavano, così i passanti hanno notato le fiamme che si sprigionavano dalla struttura. Il fumo ha raggiunto la strada e alcune persone hanno immortalato l'incendio con degli scatti pubblicati sui social network. I pompieri hanno lavorato per domare ed estinguere in breve tempo l'incendio, che ha danneggiato la struttura. Da quanto si apprende, a seguito del rogo non ci sono stati feriti, né intossicati. Presenti per gli accertamenti del caso le forze dell'ordine, che indagano sull'accaduto, cercando di capirne la natura. Al momento non si esclude nessuna ipotesi. La situazione è poi tornata alla normalità nel corso della mattinata.

Lo scorso luglio incendio in un ristorante ad Ostia

Lo scorso luglio, sempre ad Ostia, un incendio è divampato di sera all'interno di un ristorante in via Bruno Molajoli, a ridosso del Parco della Madonnetta. Anche in quel frangente ad intervenire sono stati i vigili del fuoco, le fiamme hanno bruciato il locale, provocando danni ingenti e spostandosi anche fuori, generando un rogo di sterpaglie perché ha preso fuoco la vegetazione circostante, con il rischio che si propagasse anche altrove. Nell'incendio non è rimasto ferito né intossicato nessuno.