429 CONDIVISIONI
13 Settembre 2021
22:33

Incendio a via Tiburtina, a fuoco la fabbrica ex Penicillina piena di sostanze tossiche

I Vigili del Fuoco stanno cercando di domare le fiamme, lavoro non facile data la grandezza e la pericolosità del posto. A quanto appreso da Fanpage.it, una persona sarebbe rimasta ustionata dalle fiamme, ma le sue condizioni non sarebbero gravi. E cresce la preoccupazione per le sostanze tossiche, di cui la fabbrica ex Penicillina è piena.
A cura di Natascia Grbic
429 CONDIVISIONI

Un grosso incendio è divampato questa sera su via Tiburtina, all'altezza di San Basilio. Ad andare a fuoco è la fabbrica ex Penicillina, stabile abbandonato da decenni, pieno di amianto e sostanze tossiche. I vigili del fuoco sono al lavoro per domare le fiamme ma, data la grandezza del posto, stanno trovando molte difficoltà. Sul posto, per la messa in sicurezza dell'area, anche gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale. C'è grande preoccupazione tra i residenti, che ora temono di respirare i miasmi e le sostanze tossiche causate dall'incendio, che sembra aver interessato una vasta parte di quello che rimane dell'ex fabbrica, una costruzione in cemento completamente sventrata che da anni svetta su via Tiburtina, e che nel tempo è diventata dimora di persone senza casa, migranti di passaggio e persone che vivono situazioni di estrema fragilità e marginalità.

Carlo De Felici (PAP): "Preoccupati per i veleni"

Solo ieri molti residenti della zona, insieme alla candidata sindaca di Potere al Popolo Elisabetta Canitano, sono andati davanti lo stabile per denunciare lo stato di abbandono in cui si trova. "In questo momento un grande incendio è divampato nella Ex Fabbrica di Penicillina di Via Tiburtina. Le cause non sono ancora conosciute ma fin da subito esprimiamo la massima preoccupazione per i veleni che verranno sprigionati e che gli abitanti dei quartieri circostanti respireranno". Lo ha dichiarato in una nota Carlo De Felici, candidato alla presidenza del IV Municipio per Potere al Popolo –  Lo avevamo denunciato solo pochi giorni fa insieme a Potere al Popolo ed Elisabetta Canitano: occorre bonificare quello stabile dai rifiuti inquinanti e dall'amianto di cui è ricoperto. Occorre farlo subito, per tutelare la salute degli abitanti di Roma Est".

Lo sgombero dell'Ex Penicillina

Da anni i residenti della zona chiedono la bonifica dell'ex Penicillina, un vero e proprio mostro ecologico pieno di sostanze tossiche, che mai è stato toccato nonostante la sua pericolosità. Negli ultimi anni era diventato il riparo di fortuna di centinaia di persone, una città dentro la città dove le condizioni di vita e di salute erano drammatiche. All'interno operavano diverse associazioni, tra cui Medici senza frontiere, con un presidio sanitario per portare assistenza medica e psicologica alle persone all'interno. Nel 2018 è stata sgomberata: ma nel tempo poi sono in molti, data l'assenza di soluzioni abitative per chi non riesce ad avere una casa, a essere tornati nell'ex fabbrica.

429 CONDIVISIONI
Ex Fabbrica di Penicillina: il disastro annunciato. Ora bonifica e abbattimento
Ex Fabbrica di Penicillina: il disastro annunciato. Ora bonifica e abbattimento
Ostia, incendio nella notte: vigili del fuoco traggono in salvo 10 persone
Ostia, incendio nella notte: vigili del fuoco traggono in salvo 10 persone
Enorme incendio nel porto turistico di Olbia: uno yacht ha preso fuoco nella notte
Enorme incendio nel porto turistico di Olbia: uno yacht ha preso fuoco nella notte
142 di MatSpa
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni