Il treno arcobaleno della metro è virale: “Roma prima in Europa a utilizzare la bandiera Pride Progress”

L’iniziativa del treno arcobaleno in onore del Gay Pride è stata ideata dall’ufficio marketing di Atac, che si è avvalso della collaborazione a titolo gratuito della KirWeb di Riccardo Pirrone, noto per essere il social media manager di Taffo.
A cura di Enrico Tata
2.009 CONDIVISIONI
Immagine

Centinaia di migliaia di visualizzazioni, tantissimi like. È un successo l'iniziativa di Atac di dedicare un treno della metropolitana di Roma al Gay Pride del 15 giugno. Il treno arcobaleno è piaciuto moltissimo ai romani, anche se le critiche, nei commenti, non sono mancate.

"Ma si tratta di una piccola percentuale rispetto a tutto il resto. Ovviamente quando c'è qualcuno che commenta negativamente, viene ripreso e quindi sembra siano tanti. Ma la cosa bella è che questa iniziativa è andata benissimo ed è diventata virale. Roma è la prima capitale europea a realizzare un treno colorato con le tonalità della nuova bandiera Pride Progress, veramente inclusiva e che comprende tutte le sfaccettature del mondo LGBTQ+", ha raccontato Riccardo Pirrone, il pubblicitario che ha aiutato Atac a realizzare il progetto grafico.

La bandiera, infatti, comprende non solo i classici colori ‘rainbow', cioè rosso, arancione, giallo, verde, blu e viola, ma anche cinque nuove strisce di colore bianco, rosa, blu, nero e marrone.

"Perché il treno è diventato virale? Innanzitutto c'è stata la volontà di Atac di non fare una cosa tanto per farla. E quindi non solo, come fatto a New York o a Milano, dedicare una stazione, ma un intero treno della metropolitana e farlo non con la bandiera rainbow, quella classica, ma questa nuova super inclusiva. C'è la volontà di sensibilizzare l'opinione pubblica su questo tema. Se guardiamo all'estero non è così innovativa come cosa, ma sono contento perché Roma ha fatto da apriprista con questa bandiera ed è una bella novità", ha spiegato Pirrone.

"Questo progetto è piaciuto tantissimo. Molte aziende ormai si espongono sotto questo punto di vista e al Pride il 15 giugno ne vedremo tantissime che sostengono questa manifestazione a aiutano a mandare messaggi positivi alla collettività. Sono contento che anche un'azienda pubblica come Atac riesca a coinvolgere i cittadini con questo tipo di messaggi e le dico, ho ricevuto tanti messaggi anche dai dipendenti di Atac, che mi hanno ringraziato per il supporto. Questo significa che non stiamo parlando solo di marketing verso l'esterno e sensibilizzazione dei cittadini, ma anche di marketing interno, con dipendenti più felici e che si sentono capiti". 

Atac ha confermato a Fanpage.it che il costo della trasformazione del treno con i colori arcobaleno è molto basso. "Confermo, sono pellicole adesive e costano poco. Noi come agenzia non abbiamo chiesto nulla, è stata una collaborazione gratuita con l'ufficio Marketing di Atac. La polemica sui costi di questa bella iniziativa di Atac è davvero pretestuosa e non andrebbe neanche commentata". 

2.009 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views